Carlo Purassanta

Carlo Purassanta

A diversi mesi dalle dimissioni di Pietro Scott Jovane, Microsoft Italia ha un nuovo amministratore delegato. A guidare la filiale italiana del colosso statunitense – che nel nostro Paese conta 900 dipendenti, tre sedi e una rete di oltre 25 mila partner – è stato scelto Carlo Purassanta, che dal 1° febbraio assumerà il ruolo di amministratore delegato con l’obiettivo di supportare la digitalizzazione delle imprese, della pubblica amministrazione e dei cittadini italiani.
In arrivo dalla filiale francese di Microsoft, dove da gennaio 2011 ha ricoperto la carica di direttore della Divisione Servizi, Purassanta torna in Italia con un gran bagaglio di esperienza maturato nel settore It, in particolare nel mercato cloud e servizi. Prima di entrare in Microsoft, il manager ha lavorato per quattordici anni in Ibm, guidando diverse aree di business in Francia e in Europa, con l’incarico di Network services executive, direttore dei Servizi di Infrastruttura e, successivamente, senior Business Development executive per i progetti strategici di Outsourcing nell’area Sud-Ovest Europa. Ha inoltre ricoperto l’incarico di portavoce di Ibm per la strategia e l’offerta di cloud computing.
Carlo Purassanta, 41 anni, ha conseguito una laurea in Ingegneria gestionale al Politecnico di Milano e un Master of Business Administration alla Henley Business School. Nel tempo libero, ama viaggiare, giocare a tennis, ascoltare e suonare musica ed è appassionato di fotografia e architettura.