Nel corso degli ultimi anni, con la crescita esponenziale dell’uso della tecnologia nella sfera lavorativa, un numero crescente di imprese ha adottato l’utilizzo di un software per la revisione legale dei conti. Questo aiuta a eliminare del tutto o ridurre ai minimi termini l’eventuale presenza di inesattezze o errori più significativi.

Nel nostro approfondimento di oggi spiegheremo quali sono le sue funzioni e illustreremo anche quali sono le valutazioni da fare per la scelta del miglior software per la revisione contabile.

Chi è il revisore contabile

Il bilancio di una società, di un ente o di un’associazione è lo strumento più diretto per comprenderne lo stato finanziario. Data la sua importanza è bene che la lettura e l'analisi sia affidata ad una figura esperta in materia: il revisore contabile.

Si tratta di un soggetto specializzato ed iscritto al Registro dei revisori legali, che periodicamente svolge un’attenta analisi, revisione e organizzazione dei conti.

Viene incaricato, da aziende pubbliche e private, di verificare la conformità alle leggi italiane ed internazionali dei loro bilanci, ed assicurare la trasparenza e la correttezza della documentazione e della procedura che ha portato alla sua redazione.

A seguito di queste analisi l’esperto estrapola delle precise informazioni che andranno a contribuire alla creazione di un documento chiamato Giudizio o Relazione di revisione che, nel caso sia positivo, affermerà che il bilancio assoggettato a revisione non è viziato da errori significativi.

Le funzioni del software per la revisione contabile

Il revisore contabile di un'azienda impiega in maniera sistematica un software per la revisione legale dei conti, l'unico strumento oggi disponibile in commercio in grado di tracciare e monitorare una quantità eccezionale di dati e informazioni, al fine di evitare eventuali imprecisioni ed errori nei conti e, di conseguenza, superare un qualsiasi controllo di qualità effettuato dalla stessa azienda sul suo operato.

Tra le funzioni svolte dal software si annoverano l'accettazione dell'incarico, l'identificazione dei rischi e la loro valutazione tramite una procedura di analisi comparativa, in aggiunta a questo possiamo contare sul software per affidarvi il calcolo della significatività applicabile in fase preliminare e finale.

I software oggi disponibili per i revisori contabili si caratterizzano per la loro interfaccia intuitiva e moderna, tali da rendere più semplice il compito degli stessi revisori chiamati a consultare l'operato svolto.

Inoltre, occorre sottolineare come i software in esame siano dotati di algoritmi basati sull'intelligenza artificiale, grazie ai quali non solo rendono più efficiente la strategia di revisione ma riescono anche a diminuire la mole settimanale di controlli da effettuare.

Le caratteristiche da considerare

Per la scelta di un buon software per la revisione di bilancio dobbiamo, quindi, valutare alcune caratteristiche fondamentali che quest’ultimo dovrà necessariamente avere.

Come prima cosa è bene che abbia integrata la funzione di consigliare un piano di controllo ottimizzato al fine di rendere il lavoro di revisione più efficiente.

Dovrà mettere a disposizione dell’utente una serie di strumenti utili tra i quali quelli di storicizzazione e archiviazione, i quali consentono di certificare il lavoro svolto in precedenza in occasione di un controllo di qualità.

Non solo però, perché deve permette a chiunque ne abbia bisogno, anche di condividere il lavoro con gli altri dipendenti appartenenti al team di revisione del bilancio, oltre a eseguire calcoli sul rischio di incarico, senza contare l'opportunità di seguire step metodologici accurati e rigorosi.