©iStock

La firma elettronica è uno strumento digitale che sta diventando fondamentale per molti professionisti e aziende, trasformando in digitale tutti i documenti e di conseguenza la burocrazia; il tutto ha come obiettivo finale quello di aumentare la produttività e snellire le tempistiche e quindi apportare vantaggi economici ed ecologici.

Yousign.com è una società europea con una grande autorità in tema di certificazioni, infatti il processo per apporre la firma elettronica è semplice, tanto quanto sicuro; c’è un livello di sicurezza per ogni esigenza.

La firma elettronica altro non è che “dati digitali” connessi per associazione logica ad altri dati digitali connessi al firmatario e accompagnati da una marcatura temporale. Per appurare l’identità del firmatario e dimostrare che il documento non sia stato modificato dopo la firma bisogna affidarsi a provider forti e stabili come yousign.com, normalmente per firmare un documento si dovrebbe stamparlo, apporre la firma a mano e poi riconsegnarlo o scannerizzarlo e rinviarlo al mittente; in questo modo si sprecano tempo, risorse e produttività. Mentre Yousign.com, proponendo l’utilizzo delle firme ad autenticazione avanzata, da una maggiore sicurezza ai clienti che quotidianamente utilizzano questi strumenti; infatti i link per accedere ai documenti durano 24h e tramite l’app sarà velocissimo prendere visione del documento e firmarlo in pochi click. Il livello di sicurezza più alto ovviamente è consigliato per le grandi transazioni finanziare o per firmare documenti importanti, che potrebbero avere anche interessi legali. Altri campi in cui usare la firma elettronica possono essere: apertura di un conto bancario, contratti assicurativi, RC auto, contratti di affitto ecc…

Yousign.com può includere inoltre anche il caricamento in tempo reale del documento d’identità da parte del firmatario, con una connessione univoca con la firma, una successiva conferma della comprensione del documento da firmare, un controllo dal sistema di generazione della firma, compresi i dati biometrici utilizzati per la creazione di quest’ultima e un’altra connessione univoca tra la firma e il documento firmato e infine un controllo di sicurezza tramite l’utilizzo del codice OTP.