Nel vasto panorama dei mestieri legati al web, quella del consulente SEO è una figura particolarmente importante. Proprio questo professionista, infatti, è colui o colei che si occupa di mettere in atto operazioni e strategie che portino a un sito web esattamente gli utenti di cui ha bisogno.

Ciò significa, se si tratta di un e-commerce, che il sito verrà visitato da potenziali clienti che siano in target e abbiano le più alte probabilità di effettuare un acquisto. Se invece parliamo di un blog o di un sito web di notizie, chi lavora sulla SEO farà in modo di portare su quella pagina persone realmente interessate all’argomento e di spingerle a compiere un’azione di valore. Per esempio iscriversi alla newsletter, diventare un lettore abbonato o condividere il pezzo per aumentarne la visibilità.

Cosa vuol dire fare SEO?

La Search Engine Optimization consiste in una serie di operazioni complesse il cui scopo finale è migliorare il posizionamento di un sito o di una pagina web sui motori di ricerca. Ciò vuol dire che gli utenti che navigano su internet e cercano una determinata notizia, un prodotto o un servizio, troveranno quella pagina tra i primi risultati.

Per ottenere questo importantissimo traguardo, il consulente SEO si avvale di numerosi tool e di strategie precise che rendano il sito web facile da navigare, ben strutturato e ricco di contenuti di valore. Per esempio, un’agenzia o un libero professionista che si occupano di SEO controlleranno l’usabilità del sito web sia da desktop che da mobile. Infatti è risaputo che negli ultimi anni le ricerche e le azioni compiute su internet avvengono il più delle volte da dispositivi come gli smartphone o i tablet.

Allo stesso tempo, oltre ad assicurarsi che il sito sia di facile navigazione, il consulente SEO si assicura dell’alto valore dei suoi contenuti. Lo fa analizzando il comportamento degli utenti e le keyword strategiche che possono portare un traffico organico in target; scrivendo o ottimizzando i testi perché siano apprezzati dai motori di ricerca; controllando che ogni pagina del sito apporti uno specifico valore e soddisfi gli intenti di ricerca degli utenti.

Quindi, in poche parole, fa in modo che il contenuto testuale e visivo di una pagina web sia in linea con la ricerca dell’utente interessato a un prodotto o a un servizio. In questa maniera porta sul sito web potenziali clienti paganti e aumenta la reputazione online del brand a cui si sta dedicando.

La parte tecnica del lavoro di un consulente SEO

Ovviamente chi si occupa di SEO non deve controllare solamente i contenuti, ma l’intera struttura di un sito web. Da solo o avvalendosi di collaboratori specializzati, il consulente SEO modifica l’alberatura del sito e i metadati di ogni pagina in modo che i crawler di Google (o di altri motori di ricerca) trovino facilmente le informazioni di valore che stanno cercando. Da questo punto di vista, chi lavora sulla SEO ha bisogno di specifiche competenze tecniche. Non è indispensabile conoscere tutti i linguaggi di programmazione, ma certamente avere un’infarinatura aiuta a creare la struttura “invisibile” del sito in maniera ottimale.

Da controllare con cura non è solo il sito web del cliente, ma anche di tutti coloro che ne parlano o si collegano in qualche modo alle sue pagine. La pulizia dei backlink fa parte di una delle discipline più tecniche della SEO e consiste nel ripulire tutti i collegamenti di poco valore (o addirittura dannosi) per il brand in questione. Al contrario, tramite operazioni di link building, è importante creare connessioni utili tra siti web autorevoli. Se il sito del cliente viene nominato da aggregatori di notizie considerati affidabili o da blog di esperti del settore, potrà scalare più facilmente le vette dei risultati di ricerca.

Come si diventa consulente SEO?

Come per molti altri mestieri nati recentemente, non c’è un percorso obbligato né un titolo di studio preciso che porti un appassionato a lavorare in questo settore. C’è sicuramente bisogno di una conoscenza approfondita di tutti i tool dell’analisi dei dati, ma anche un pizzico di creatività e una buona dose di pazienza ti porteranno lontano se vuoi perseguire questa carriera.

Più di ogni altra cosa, è necessario che chi lavora nell’ambito della SEO, che sia un consulente o un’altra delle figure coinvolte, sia sempre al passo con le novità. Tool innovativi, nuove funzioni e algoritmi in costante mutamento rendono necessaria una formazione continua e approfondita.