Un 2016 da record per Jaguar Land Rover

Jaguar F-Pace, primo crossover del giaguaro che ha subito conquistato il mercato

F-Pace e Range Rover Evoque le stelle che hanno contribuito al +33,3% nei risultati di vendita della filiale italiana

Jaguar Land Rover chiude un 2016 straordinario festeggiando un +33,3% nei risultati di vendita rispetto all'anno precedente: sono state 26.488 le unità immatricolate in Italia dai due brand rispetto alle 19.861 del 2015 (nel 2014 erano state 15.949). Grazie alle 4.912 auto vendute, Jaguar ha incrementato le vendite di quasi il 200% rispetto allo scorso anno, segnando il miglior risultato dal 2009: merito successo del primo crossover del giaguaro, l' F-Pace (2.300 modelli richiesti nei primi otto mesi). L’introduzione della trazione integrale sulle berline Jaguar XE e XF ha aumentato il potenziale di scelta per il cliente (2.400 unità, con un 65% di contrattiper la versione Awd).

MODELLI CHE SUPERANO IL TEMPO. Record storico addirittura per Land Rover che ha segnato 21.576 unità vendute: +18.4% rispetto allo scorso anno e con performance migliori del mercato (+16,2%). Decisivo il contributo di Discovery Sport (con circa 7.200 vetture immatricolate) e del successo duraturo di Range Rover Evoque che, a sei anni dal lancio, non accenna ad alcun declino e supera le 10 mila unità immatricolate nell'anno (+28,7%).

«Il mercato italiano ha confermato il proprio apprezzamento per i marchi Jaguar e Land Rover», commenta Daniele Maver, presidente e amministratore delegato di Jaguar Land Rover Italia. «I risultati conseguiti rappresentano un importante riconoscimento all’evoluzione ed innovazione dei nostri prodotti. E’ veramente stimolante vedere, da un lato, il grande favore del pubblico per F-Pace che ha introdotto Jaguar in un segmento completamente nuovo e, dall’altro, la continua ascesa di Range Rover Evoque che, nonostante il suo posizionamento premium nella parte alta del segmento e il ciclo di vita del prodotto, non manifesta alcun segnale di invecchiamento, anzi cresce di quasi il 30%».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Comments

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.