Il Forum della comunicazione punta su creatività e innovazione

Un momento dell’edizione 2016

L'evento di Comunicazione Italiana, di cui Business People è media partner, compie dieci anni e s’interroga sul presente e il futuro, facendo tesoro di quanto appreso nei sui primi due lustri di vita e dandosi un nuovo, sfidante, obiettivo

Welcome to the creative economy”. È questo il claim scelto da Comunicazione Italiana per l’edizione 2017 del Forum della comunicazione in programma l’8 giugno presso il Palazzo della Regione Lombardia –, la decima della sua storia, tempo di bilanci e progetti per il futuro. L’idea del forum, di cui Business People è media partner, è quella di approfittare della ricorrenza per fare il punto su come si è evoluto il settore, e più in generale l’Italia e la sua economia, in questi dieci anni. Come? Ripercorrendo i temi chiave di ogni forum passato. Il tutto per guardare con maggiore consapevolezza il domani che ci aspetta.

L’assunto di partenza è che oggi tutto cambia, anche molto velocemente, non solo nell’ambito della trasformazione digitale, ma anche economica, culturale e sociale del Paese. «Quello di cui vogliamo parlare è come accompagnare questa trasformazione in atto», spiega Fabrizio Cataldi, fondatore di Comunicazione Italiana. «E accompagnare significa che dobbiamo cercare di guidare questo cambiamento. Come recita il claim di quest’anno, vediamo chiaramente che la tecnologia si sta sempre più “appropriando” di un certo tipo di lavoro, lasciando all’uomo quello di tipo creativo», continua. «Perciò il mondo che verrà sarà di quelli che hanno le idee».

Novità di quest’anno, il lancio del manifesto “for#uman communication”, dove la h di human è rappresentata da un #, simbolo dei contenuti chiave del mondo della comunicazione che cambia e della direzione che sta prendendo. Questi i temi individuati, che verranno affrontati all’interno delle diverse sessioni e che saranno sottoposti alla valutazione del pubblico (non solo quello presente all’evento): #postverità #consenso #customerexperience #sharingeconomy #eventexperience #programmatic #reputation #mobilecommerce #digitaltransformation #smartlife #bigdata. «Alla fine del forum sarà quindi possibile stabilire quali sono le parole chiave del presente e del futuro. E, soprattutto, attraverso questo manifesto l’evento si presenta come una piattaforma per lanciare delle idee», sottolinea Cataldi.

Altre novità di questo 2017, la scelta di ospitare un solo talk show e poi dare spazio a una serie di faccia a faccia tra amministratori delegati di grandi aziende, per rendere il format più vivo e coinvolgente. Ma anche una collaborazione con Microsoft, che il giorno prima del Forum ospiterà un incontro esclusivo per speaker e partner del forum, ripreso da RadioItalia. Un’occasione per parlare di digital transformation, ma anche per celebrare il traguardo del decennale. E se il bilancio è senz’altro positivo, non mancano obiettivi sfidanti per il futuro. «Sono particolarmente orgoglioso di aver raggiunto sin dalla seconda edizione l’obiettivo di rendere il Forum della Comunicazione un riferimento a livello nazionale, così come di raggiungere quest’anno i mille speaker unici coinvolti», conclude Cataldi. «La sfida per i prossimi appuntamenti è dare a questo evento rilevanza internazionale».

A OGNI EDIZIONE IL SUO CLAIM
Forum della comunicazione 2017

2017
WELCOME TO THE CREATIVE ECONOMY

Forum della comunicazione 2016

2016
QUELLO CHE CI UNISCE

Forum della comunicazione 2015

2015
TORNIAMO A IMMAGINARE

Forum della comunicazione 2014

2014
COMMUNICATION RELOAD

Forum della comunicazione 2013

2013
WELCOME TO THE SOCIAL ECONOMY

Forum della comunicazione 2012

2012
WELCOME TO THE REPUTATION ECONOMY

Forum della comunicazione 2011

2011
CHI NON COMUNICA SCOMPARE

Forum della comunicazione 2010

2010
INTERNAZIONALIZZARE PER CRESCERE

Forum della comunicazione 2009

2009
LA COMUNICAZIONE, UN PRODOTTO SU CUI INVESTIRE

Forum della comunicazione 2008

2008
COMUNICAZIONE, SVILUPPO, INNOVAZIONE

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.