Meno appeal per il brand Italia?

© Getty Images

Meta ideale per i turisti, al primo posto per eredità e influenza culturale, il nostro Paese ha tanta strada da fare a livello sociale, di business e di qualità della vita

Volete avviare un’impresa all’estero? Guardate alla Tailandia o alla Cina: sono questi i migliori Paesi per fare business. Malesia e Singapore offrono incentivi fiscali e opportunità uniche per chi ha soldi da investire, ma anche le più vicine Repubblica Ceca e Danimarca sanno offrire condizioni davvero vantaggiose. E chi cerca, invece, una tranquilla pensione? I Paesi da segnare in agenda sono Nuova Zelanda, Australia e Svizzera. Di cosa stiamo parlando? Dell’ultima edizione del report Best Countries , un’indagine realizzata da Y&R, tra le agenzie pubblicitarie più importanti al mondo, in collaborazione con U.S. News e The Wharton School-University of Pennsylvania.

Attraverso un sondaggio condotto su oltre 21 mila persone, Best Countries analizza le nazioni (80 per il 2017) su una base di 75 parametri ( classificandole come se fosse brand. Una classifica preziosa, specie per quelle aziende che guardano a nuovi mercati e vogliono conoscere il potenziale di ogni singolo Paese. Rispetto allo scorso anno, quando i Paesi presi in esame erano solo 60, l’Italia ha perso tre posizioni nella classifica generale , passando al 13° al 16° posto. La Penisola pecca nell’offrire un terreno fertile per fare impresa, ma è molto indietro anche sul fronte sociale e della qualità della vita. Siamo, invece, al primo posto se si guarda all’eredità e all’influenza culturale che i singoli Paesi possono offrire, e siamo secondi solo al Brasile come meta per i turisti di tutto il mondo.

I MIGLIORI PAESI AL MONDO
1. Svizzera
2. Canada
3. Regno Unito
4. Germania
5. Giappone
6. Svezia
7. Stati Uniti
8. Australia
9. Francia
10. Norvegia

ITALIA (panoramica )
Posizione in classifica generale: 16°

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.