luxury travel generazione X

© iStockPhoto/yoh4nn

Esperienze esclusive e uniche, unite a servizi personalizzabili. Sono questi i principali punti di forza del luxury travel, più della qualità degli hotel o della classe di volo. È quanto emerge dalla quinta edizione di Viaggi di lusso: le tendenze internazionali , ricerca condotta da Aigo con i partner di Pangaea Network coinvolgendo 636 professionisti del settore.

I dati dimostrano che i viaggi di lusso non sono affatto una nicchia, visto che ben il 93% degli intervistati li tratta e si prevede che cresceranno del 6-10% nei prossimi due-tre anni. A prediligerli sarebbero soprattutto gli appartenenti alla Generazione X (36-55 anni, 62%), seguiti per il 37% dai Baby Boomers (oltre i 55 anni).

A fare la differenza nella scelta è di gran lunga la destinazione (74%), seguita a lunga distanza dall’esperienza d’insieme (20%), mentre sembra contare davvero poco la sistemazione (5%). Infine, se i “nomadi” alto spendenti prenotano ancora per la maggior parte offline, il budget medio per viaggio si aggira tra i 5 mila e i 10 mila euro. Decisivi i consigli di amici e parenti e delle recensioni in Rete.