Il weekend da favola, segnalato dal mensile inglese, è visitare le località tra Bolzano e Merano

«Viaggiare non è altro che una seccatura: di problemi ce ne sono sempre più che a sufficienza dove sei», diceva Charles Bukowski. È vero, il viaggio, soprattutto se non bene organizzato, può causare stress e non permetterci di godere pienamente dei luoghi che visitiamo, delle attività che facciamo. Per chi vuole scongiurare tale rischio, potrebbe essere utile affidarsi a quella che la bibbia inglese del lifestyle Monocle definisce come la Travel Top 50 del 2014, la guida che svela tutto quanto c’è da sapere per trasformare i propri viaggi, in esperienze da sogno. In pratica cosa fare, dove farlo e come, ovvero con quale dotazione. Un percorso alla scoperta della suite d’albergo più lussuosa, dell’isola tropicale dove passare un week end indimenticabile, ma anche della stazione di servizio più efficiente e del fuoristrada più adatto per un tour a quattro ruote; senza dimenticare la crema da viso più efficace per restituire luminosità alla pelle disidratata, e stanca, del viaggiatore.

Chicche da ogni angolo del mondo, Italia compresa. Secondo gli esperti sguinzagliati ai quattro angoli del globo da Monocle , la migliore meta per un weekend in Europa si trova nel nostro Paese e ha come cornice uno dei panorami più belli dello stivale. La destinazione da non lasciarsi scappare si trova ai piedi delle Dolomiti, tra Bolzano e Merano. Un luogo “benedetto dalla geografia”, dove il gusto mitteleuropeo si unisce ai sapori mediterranei ed è possibile gustare piatti e vini da gourmet, ma anche dedicarsi allo shopping più sfrenato o, semplicemente, rifarsi gli occhi, con l’emozionante spettacolo della natura.

Al di là dei panorami mozzafiato, il Belpaese è anche uno dei posti migliori dove rimanere soli con i propri pensieri. Anzi, per la rivista inglese, ospita il posto migliore al mondo. Si tratta dell’Hotel Bad Dreikirchen, il luogo ideale dove staccare la spina e dimenticarsi della tecnologia. In pieno Sud Tirolo, è un albergo talmente remoto da essere accessibile solo dopo una lunga, e immaginiamo rigenerante, camminata.

È utile dimenticarsi dell’auto anche nel caso si volesse soggiornare nel più moderno degli hotel al mondo: The Bauer. Nel cuore di Venezia, a due minuti a piedi da piazza San Marco e dalle vie dello shopping e dell’arte, l’albergo è una vera e propria chicca di alta tecnologia, una meraviglia che si cela dietro la propria austera facciata anni ‘40.

Viaggi da sogno, per i quali potrebbe essere utile equipaggiarsi con un’altra delle chicche del made in Italy della guida. Nella top 50 troviamo infatti anche i cardigan dell’azienda comasca A. Gi. Emme, i compagni migliori per scaldare il viaggiatore di questo 2014.