Un weekend a Milano? Costa più che a Londra e New York

Un'immagine del Castello Sforzesco di Milano da Via Dante

Un weekend a Milano costa più che a Londra e New York. È quanto emerge dal sesto studio di Deutsche Bank sui prezzi globali rilevati in 47 città di diversi Paesi del mondo. L’indagine, che uniforma i prezzi in dollari americani, prende in analisi diversi fattori: dal salario medio al costo di una cena, dal prezzo del gas a litro all’affitto medio mensile di un appartamento con due camere fino all’inquinamento e all’assistenza sanitaria. Prendendo in esame questi fattori, insieme ad altri indici come quelli della criminalità e il potere d’acquisto, Milano guadagna il primo posto della classifica per il costo medio di un weekend in città (più di 2000 dollari).
Il capoluogo lombardo sarebbe in testa alla classifica per il costo elevato dei suoi alberghi (il prezzo medio per un 5 stelle è di 716 dollari, il più alto al mondo) ed è seguito da Copenaghen, Zurigo, Londra, Stoccolma, Vienna e New York.

Fine settimana a parte, Zurigo si conferma la città più costosa per la gran parte dei beni di consumo, ma può contare su una media di salari più alta al mondo. L’affitto è più caro a San Francisco, dove un appartamento con due camere da letto costa in media 3.449 dollari. In generale, inoltre, le città americane stanno diventando più costose ma i brand globali sono meno costosi rispetto che in altri mercati sviluppati. Sigarette e birra sono più costose invece in Australia, Nuova Zelanda e Singapore.

QUALITÀ DELLA VITA – MILANO DAVANTI A PARIGI E LONDRA
In generale, è emerso che Wellington, Nuova Zelanda, è il posto dove la qualità di vita e più alta, seguita da Edimburgo, Vienna, Melbourne, Zurigo e Copenaghen. Le metropoli si trovano più giù in classifica: Tokyo è ventisettesima, seguita da New York (28), Milano (29), Parigi (30), Londra (33), Shanghai (37) e Mumbai (45).