Trenitalia, Frecciarossa si fa in quattro e lancia la carrozza del silenzio

Nuova rivoluzione firmata Trenitalia. I pendolari rimarranno delusi: le novità non riguardano né i treni regionali, né gli intercity, ancora una volta a cambiare saranno i treni ad alta velocità, i famigerati Frecciarossa. Debuttano infatti domani, venerdì 25 novembre, sulla tratta Roma-Milano i nuovi Frecciarossa senza la tradizionale divisione in prima e seconda classe, al loro posto ben quattro livelli di servizio (e di prezzo): Standard, Premium, Business e Executive.

Si parte dal livello Standard . Qui troviamo, a prezzi ribassati del 5% rispetto all’attuale seconda classe, 272 poltrone in tessuto larghe 55,5 centimetri (e reclinabili fino a 112 gradi) con una distanza dalla seduta successiva di 106 centimetri. Affidata ad un carrellino bar la ristorazione.

Quindi il livello Premium , dove le poltrone, sempre ampie 55,5 cm, diventano però in pelle e firmate Giugiaro. Subentrano elementi divisori in cristallo, per assicurare una maggiore privacy e nuovi spazi per i bagagli. In tutto 134 posti distribuiti sulle due carrozze centrali. Un quotidiano a scelta e un welcome drink di benvenuto sono i servizi offerti ai viaggiatori.

Dal Premium al Business dove troviamo 159 posti distribuiti su tre carrozze e mezzo, dalla prima alla quarta, con due salottini a quattro posti (BusinessPlus), nella carrozza 3, completamente rinnovati e dotati di monitor e un’Area del Silenzio, dove i cellulari non possono trillare. Tre poltrone per fila, ampie 64 centimetri, con braccioli, poggiatesta regolabile e schienale reclinabile fino a 115 gradi, separé in cristallo tra i gruppi di poltrone. Ai clienti Business è riservata un servizio di benvenuto (prodotti freschi e bevande) e, la mattina, un quotidiano a scelta.

Ed eccoci finalmente arrivati al livello più esclusivo: l’Executive . Otto posti singoli in tutto, naturalmente nella carrozza 1. Ogni poltrona in pelle è larga 69 centimetri, reclinabile fino a 138 gradi, con un poggia gambe estendibile fino a 45 gradi e una distanza di un metro e mezzo dalla poltrona successiva. E poi una sala riunioni super tecnologia con un tavolo, 6 sedie design Okamura e monitor alta definizione a 32 pollici per videoconferenze e proiezioni. Pareti in vetro per aumentare la luminosità e la sensazione di spazio senza pregiudicare la privacy, perché dall’esterno non è possibile vedere ciò che accade all’interno della sala. Per i clienti Executive accesso ai Frecciaclub di Trenitalia, l’accoglienza dedicata al binario, la massima flessibilità del biglietto, con cambi illimitati e rimborso integrale prima della partenza. Poi drink e snack durante il viaggio e pasto, servito al posto, con menu firmati da Gianfranco Vissani. A disposizione una vera e propria edicola viaggiante con le principali testate della stampa nazionale ed estera.