Il Casino dell’Aurora Pallavicini a Roma

Appuntamento imperdibile questo week end per tutti gli amanti della storia, dell’arte e dell’architettura, per la prima volta le dimore storiche di proprietà privata aprono al grande pubblico. Il 28 e il 29 maggio si celebra infatti la prima edizione delle “Giornate Nazionali dell’Associazione Dimore Storiche Italiane”. Un’opportunità unica per ammirare lo splendore delle architetture, per studiare da vicino le tracce del passato, e per comprendere quanto sia necessario tutelare questo patrimonio di inestimabile valore. In queste due giornate si potrà entrare gratuitamente nei cortili, ninfei, giardini di 160 palazzi, distribuiti sull’intero territorio nazionale. Una visita spesso impreziosita da concerti o mostre organizzati ad hoc.

L’evento è promosso dall’Associazione Dimore Storiche Italiane, l’ente che da trentaquattro anni promuove con un’intensa attività culturale la conservazione, la valorizzazione e la corretta gestione delle dimore storiche e si è sempre attivata per sostenere la promulgazione di leggi e regolamenti che ne agevolino la tutela e il corretto utilizzo, per permettere a questo preziosissimo patrimonio di continuare ad avere una sua funzione sociale, mantenere un legame con le radici storiche della nostra cultura, favorire la formazione culturale dei giovani e produrre ricchezza.

Tantissime in ogni regioni le dimore aperte. A Roma da segnalare Palazzo Altieri, Palazzo Borghese (oltre a Palazzo Colonna, che aprirà anche la magnifica Galleria)e Palazzo Doria Pamphilj. A Milano il Chiostro Trivulziano, il Collegio di Sant’Alessandro e il Palazzo Erba-Odescalchi.

Scarica il programma completo della manifestazione