Immergersi in una natura vergine e lussureggiante, ma anche nelle variopinte culture e tradizioni delle centinaia di gruppi etnici che popolano l’isola, ciascuno con un proprio e caratteristico costume. È lo spirito giusto con cui affrontare i 17 giorni di viaggio proposti, per questo mese, in Papua Nuova Guinea. Un itinerario originale che consente di esplorare zone incontaminate e assistere a rituali locali, come il festival del culto del coccodrillo, guidati dall’antropologa Anna Canuto. Dall’architettura dei villaggi fluviali, alle sorprendenti haus tamburan (case degli spiriti), fino alle espressioni dell’artigianato creativo locale, il tour permette di tuffarsi in un mondo arcaico e variopinto, che culmina con la partecipazione al grande spettacolo del Sing Sing di Mount Hagen: due giorni di canti, danze, acconciature, vesti ornate da piume e conchiglie. E poi foreste lussureggianti, montagne ricche di minerali, farfalle diurne e notturne – le più grandi del mondo – e le oltre 16 mila specie diverse di piante, tra cui molte rare orchidee.

www.kel12.com