Il Don Giovanni della stagione 2005/06 era diretto dal giovanissimo Gustavo Dudamel. L’impianto scenico di Mussbach prevedeva quinte mobili che realizzavano abilmente il rapido mutare degli ambienti © Teatro alla Scala

L’archivio on line del Teatro alla Scala di Milano, protagonista soluto della memoria collettiva dei milanesi, ma anche di una amplissima platea di estimatori in tutto il mondo è disponibile ad accesso libero.

Per il momento, si tratta di una vetrina web semplificata rispetto all’immenso patrimonio, che rappresenta soltanto una parte de La Scala Dam (Digital Asset Management), l’archivio digitale di tutto il materiale disponibile, dal secondo decennio del Novecento a oggi, in diversi archivi, magazzini e caveau.

L'ARCHIVIO DELLA SCALA

Studiosi e appassionati di tutto il mondo possono reperire in modo semplice e immediato informazioni sulle opere, i balletti, i concerti eseguiti alla Scala a partire dal 1950: cronologie, cast, locandine, libretti, trame, discografie, introduzioni alle opere e circa 50 mila fotografie di spettacoli e artisti.

Navigare nella storia del più importante teatro milanese è facile e non occorre registrarsi. Basta utilizzare almeno uno dei parametri di ricerca, il tipo di rappresentazione, il cast, il compositore, lo scenografo o il librettista per muoversi tra le migliaia di fotografie, locandine, costumi e accessori e rivivere le emozioni di un’inaugurazione o di una delle tante rappresentazioni che hanno fatto storia.