BusinessPeople

Una collezione "Per_formativa"

Una collezione "Per_formativa" Torna a Museo Madre Napoli arte contemporanea
Venerdì, 08 Febbraio 2019

Il punto di vista di Andrea Villani, direttore del Madre

Le sue varie presentazioni, avviate dal 2013 e articolate in differenti capitoli intermedi, Per_ formare una collezione e Per_ formare una collezione: per un archivio dell’arte in Campania costituiscono, insieme, il progetto dedicato dal museo Madre alla formazione progressiva della sua collezione permanente. La spiega così il direttore AndreaVillani: «Le direttrici principali che la collezione del museo ha assunto in questi anni, grazie a questo progetto, definiscono la storia della cultura d’avanguardia negli ultimi 50 anni, con particolare riferimento a quanto accaduto a Napoli e in Campania, esplicitando il loro ruolo di storici crocevia delle ricerche più autorevoli in ogni campo della sperimentazione, dalle arti visive al teatro, al cinema, all’architettura, alla musica e alla letteratura. Mentre esplora il passato, il progetto agisce nel presente e ipotizza il futuro attraverso l’inclusione di artisti che rispondono a questa storia con nuove commissioni».

Il percorso non è organizzato, quindi, secondo un criterio cronologico o assecondando linee di ricerca o raggruppamenti, ma con una logica criticotematica delle sale in modo che le opere e i documenti generino un dialogo fra linguaggi e pratiche di artisti appartenenti a generazioni, formazioni e provenienze diverse. In questo modo, arricchendosi di centinaia di testimonianze, «il Madre si è dotato di una collezione radicata nel proprio territorio e attenta alle dinamiche della ricerca internazionale, ma al contempo ricostruzione storica e narrazione contemporanea che rivendica il carattere “per_formativo”, ovvero aperto e in costante divenire, che la collezione di un museo esercita sull’identità e sulle funzioni del museo stesso», conclude il direttore.

POTREBBERO INTERESSARTI
Copyright © 2019 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media