Milan a Doha, un ritardo da 50 mila euro

Il Milan minaccia di non partire per Doha, dove venerdì 23 dicembre dovrebbe disputare la Supercoppa italiana contro la Juventus, a causa di un ritardo aereo del charter della Titan Airlines prenotato dalla Lega Serie A per il viaggio. La partenza dei rossoneri è stata rimandata a oggi, ma non è ancora certo che la società rossonera riuscirà a raggiungere il Qatar in tempo utile. Sembra paradossale ma la squadra milanese è incorsa nella stessa problematica che affigge milioni di passeggeri ogni anno, come si suol dire "anche i ricchi piangono". AirHelp ha aiutato oltre un milione e mezzo di persone che hanno avuto gli stessi problemi e calcola che il club di via Aldo Rossi avrebbe diritto a 50 mila euro di rimborso.

La norma europea EU261 , che tutela i passeggeri in caso di ritardo superiore alle tre ore o alla cancellazione del proprio volo, prevede per ogni passeggero il diritto una cifra dai 250€ a fino 600€ a seconda della tratta da percorrere. Il volo Titan Airlines per Doha con partenza prevista per le ore 15 dal Terminal 2 di Malpensa è stato dapprima ritardato di un'ora e mezza, successivamente cancellato per problemi tecnici dell'aereo che nel mentre si trovava fermo a Londra. Ogni passeggero e componente del Milan ha diritto a 600 euro di risarcimento, contando che la completa delegazione era di 79 persone il totale del risarcimento è di 47.400 euro. Soldi che, suggerisce AirHelp, potrebbero essere donati in beneficenza dai giocatori in occasione del Natale.