Anche Lufthansa lascia Malpensa. A fine ottobre sarà mandato in pensione il brand “Lufthansa Italia” e gli aeromobili Airbus A319 attualmente in uso a L/Italia saranno schierati altrove. Una novità questa che, introdotta in autunno insieme all’orario invernale, ridimensiona Malpensa. Il brand “Lufthansa Italia”, infatti, lanciato tre anni fa dalla compagnia tedesca, aveva infatti come obiettivo dichiarato quello di colmare il vuoto lasciato nello scalo varesino dalla dipartita di Alitalia.

Una decisione questa legata a Malpensa che non significa l’abbandono del mercato italiano, quanto piuttosto una virata nella strategia del gruppo tedesco per il nostro paese. Lasciata Malpensa la compagnia aerea potenzierà infatti i voli verso la Germani effettuati dalla controllata Air Dolomiti, compagnia regionale basata sullo scalo di Verona. Come sottolinea Christoph Franz, Ceo e presidente di Lufthansa, si tratta di «riunire i servizi sotto i brand Lufthansa e Air Dolomiti» con l’obiettivo di dare «una presenza più chiara e razionale sul mercato italiano».