Una notte magica per presentare il primo capitolo della nuova trilogia firmata Peter Jackson e basata su Lo Hobbit , celebre libro fantasy di J.R.R. Tolkien, che narra le vicende antecedenti de Il Signore degli Anelli. L’appuntamento è per le 3.50 del 28 novembre (la notte italiana tra martedì e mercoledì) quando da Wellington (Nuova Zelanda) andrà di scena la première de Lo Hobbit: Un Viaggio Inaspettato , il primo di tre film del regista premio Oscar, che ha già diretto la trilogia de Il Signore degli Anelli . Il film sarà nelle sale italiane dal 13 dicembre.
Warner Bros. dà la possibilità agli appassionati della saga di seguire in live streaming il red carpet della première neozelandese che, oltre a Peter Jackson vedrà protagonisti anche gli attori tra cui Ian McKellen (Gandalf il Grigio), Martin Freeman (Bilbo Baggins), Richard Armitage (Thrin Oakenshield), Cate Blanchett (Galadriel), Christopher Lee (Saruman) ed Elijah Wood (Frodo).
L’appuntamento per la diretta Web – disponibile qui sotto – è quindi per le 3.50 di mercoledì 28 novembre (sotto il video, la sinossi del film):

Sinossi . La storia racconta il viaggio del protagonista Bilbo Baggins, coinvolto in un’epica ricerca per reclamare il Regno nanico di Erebor governato dal terribile drago Smaug. Avvicinato dal mago Gandalf il Grigio, Bilbo si ritrova al seguito di tredici nani capeggiati dal leggendario guerriero Thorin Oakenshield. Il viaggio li conduce per terre piene di pericoli e avventure, abitate da goblin, orchi e implacabili wargs.
La loro meta principale è raggiungere l’Est e le aride Montagne Nebbiose, ma prima dovranno sottrarsi ai tunnel dei goblin, dove Bilbo incontra una creatura che gli cambierà la vita per sempre… Gollum. Qui, da solo con Gollum, sulle rive del lago seminterrato, l’ignaro Bilbo Baggins non solo si scoprirà così ingenuo e coraggioso al punto da sorprendere persino se stesso, ma riuscirà a impossessarsi del “prezioso” anello di Gollum che possiede qualità inaspettate e utili… un semplice anello d’oro, legato alle sorti della Terra di Mezzo in modo così stretto che Bilbo non può neanche immaginare.