Varrà pure il detto “moglie e buoi dei paesi tuoi”. Ma, in fatto di location per i fiori d’arancio, sono sempre di più i connazionali che scelgono mete esotiche. Spiagge da sogno, barriere coralline, palme da cocco e addobbi polinesiani: è la scenografica cornice che aspetta i novelli consorti sulle Isole Cook.
Si può scegliere tra una cerimonia nuziale romantica e intima, fatta di dettagli chic e semplici, abbinandola direttamente alla luna di miele in loco, o una cerimonia laica, magari a piedi nudi sulla sabbia. E perché non optare per un evento nella giungla tropicale? O ancora, se si preferisce, è possibile avere una liturgia religiosa, officiata in chiesa da un sacerdote cattolico e legalmente riconosciuta in Italia. Due vere perle polinesiane, presenti nel contesto, sono la laguna di Aitutaki, definita come una delle più belle isole del Pacifico e del mondo, e Rarotonga, una sorta di “piccola Tahiti”.