BusinessPeople
Venerdì, 21 Dicembre 2012

Un’avventura nel deserto richiede un equipaggiamento quasi altrettanto ricco. Sul fronte dell’abbigliamento, di giorno sono consigliate scarpe di tela con suola in gomma, alte a livello della caviglia per proteggere da scorpioni e serpenti; pantaloni di tela, preferibilmente con mezze gambe staccabili e maglietta a maniche lunghe, per proteggere anche le braccia dai raggi del sole. Da non dimenticare gli occhiali da sole e un cappellino, o lo shesh, tipico copricapo Tuareg, una fascia di cotone da avvolgere intorno alla testa, utile anche per proteggere il viso in caso di tempeste di sabbia. Sarà poi indispensabile avere una torcia, con batterie di ricambio, una bussola, una borraccia per l’acqua e un coltellino multiuso.
Ovviamente, a causa del caldo intenso, durante il giorno perderete una gran quantità di zuccheri e sali minerali. Sarà quindi opportuno portare integratori e liquidi in abbondanza. Per ridurre il più possibile il consumo d’acqua, almeno per l’igiene personale, sarà prezioso avere un vaporizzatore a spruzzo: così potrete lavarvi usandone un solo bicchiere. Una spugnetta sarà d’aiuto, così come i fazzoletti umidificati per l’igiene intima.
Al tramonto lo sbalzo termico sarà importante, non lasciatevi quindi cogliere impreparati: portate con voi felpe e pantaloni pesanti, piumino e guanti. Per la notte, oltre a una tenda con appositi picchetti per la sabbia, sarà indispensabile un buon sacco a pelo e un materassino, ma anche un bel pigiama pesante da indossare su maglia di lana e calzamaglia. Non solo, sarà utile anche un berretto di lana. Infine, prima di indossarli controllate sempre che scorpioni o serpenti non abbiano trovato riparo nei vostri abiti, e togliete spesso la sabbia dalle scarpe per evitare piaghe ai piedi.

POTREBBERO INTERESSARTI
Copyright © 2022 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media