È stata l’affascinante epoca degli anni ‘50, durante la quale è avvenuto il primo radicale rinnovamento della struttura, a ispirare il rinnovamento al Westin Palace Milan, nel capoluogo lombardo. Un restyling partito l’estate scorsa, e completato in autunno con 92 camere rinnovate all’insegna di un lusso senza tempo. La firma è della designer Irene Pansadoro. Non solo gli arredi, ma anche i motivi geometrici richiamano, nelle forme e nei colori, dall’oro intenso al nero essenziale, la golden age italiana del secondo dopoguerra.