BusinessPeople

Saper rispondere a ogni domanda

Saper rispondere a ogni domanda Torna a Flavio Briatore e il turismo d’alta gamma
Mercoledì, 23 Novembre 2016

 

Marina Toti segue da a.d. i tre alberghi romani della famiglia: il Visconti Palace Hotel vicino a San Pietro, l’Hotel Capo d’Africa al Colosseo e il nuovo Palazzo Scanderbeg, 11 esclusivi appartamenti con terrazzo a pochi passi da Fontana di Trevi, Piazza di Spagna e Piazza Navona.

A Roma la concorrenza è altissima: qual è la vostra filosofia di accoglienza a cinque stelle?
Noi come imprenditori abbiamo voluto creare tre diverse realtà per rispondere alle diverse esigenze dei clienti, anticipandole con prodotti e servizi dedicati. A Palazzo Scanderbeg abbiamo puntato su quello che si è dimostrato il fattore vincente negli altri due alberghi: il servizio. I nostri ospiti sono coccolati al di sopra di ogni aspettativa, ancor prima del loro arrivo, nel rispetto della privacy e della discrezione. Il concierge è disponibile 24 ore al giorno, assieme al maggiordomo e allo chef a domicilio su richiesta. I vip vogliono essere seguiti e indirizzati, cercano esperienze uniche per vivere la città vera. A volte prendono persino l’autobus e vanno a fare la spesa al mercato di Campo de’ Fiori, scelgono la verdura, chiacchierano con gli ambulanti e poi tornano nei loro appartamenti a Palazzo Scanderbeg, tutti con cucina, sperimentando un piatto della nostra tradizione. E questo è il nostro lavoro.

Chi sono i clienti più alto spendenti?
A Roma sono gli americani, il mercato di riferimento per noi e per le strutture al top: sono anche i più socievoli e quelli con i quali è più facile interagire. I vip italiani sono i più educati e colti.

Il sogno che neppure i soldi riescono a comprare?
Una volta un ospite ci ha chiesto di fare jogging al Colosseo: impossibile per chiunque. Per il resto siamo pronti a soddisfare anche le richieste più difficili, come quella volta che un americano voleva fare un beach party in terrazza e noi gli abbiamo ricreato la spiaggia. Poi ci sono i “nuovi ricchi” che arrivano a Roma per la prima volta e chiedono una camera “vista oceano”, o se l’albergo è vicino alla Torre di Pisa. La risposta è “no”, ma bisogna saper dirlo con classe.

POTREBBERO INTERESSARTI
Copyright © 2022 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media