Sofia Coppola durante la premiazione

È stata una donna a conquistare il premio più ambito della 67esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. La giuria, presieduta da Quentin Tarantino, ha attribuito il Leone d’oro a Sofia Coppola per il suo Somewhere .
E all’età di 39 anni la regista americana, figlia del famoso Francis Ford, può così aggiungere un altro trofeo alla sua collezione, ponendolo accanto all’Oscar vinto nel 2004 per la sceneggiatura originale di Lost in Traslation . E 18 anni fa (nel 1982) era suo padre a ritirare un altro Leone d’oro (in quel caso alla carriera) qui a Venezia.
Protagonista della pellicola è Johnny Marco (Stephen Dorff), un attore hollywoodiano dalla vita sregolata, che grazie alla convivenza con la figlia undicenne, nata da un matrimonio fallito, riesce ad affrontare importanti questioni esistenziali.
Il Leone d’Argento è andato allo spagnolo Alex de la Iglesia per il film Balada triste de Trompeta, mentre un Leone Speciale è stato assegnato al regista e produttore americano Monte Hellman per “l’insieme della sua carriera”. Al Lido ha presentato il lungometraggio a metà tra realtà e fiction Road to nowhere .
La Coppa Volpi per la migliore interpretazione è stata assegnata a Vincent Gallo fra gli attori per il film Essential Killing e a Ariana Lebed fra le attrici per Attenberg .

TUTTI I VINCITORI DELLA 67ESIMA EDIZIONE DELLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA
LEONE D’ORO
Sofia Coppola per Somewhere
LEONE D’ARGENTO
Alex de la Iglesia per il film Balada triste de Trompeta
LEONE D’ORO PER L’INSIEME DELL’OPERA (premio speciale)
Monte Hellman per Road to Nowhere
PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA
Jerzy Skolimowski per Essential Killing
LEONE D’ARGENTO PER LA MIGLIOR REGIA
Alex de la Iglesia per Balada Triste de Trompeta
COPPA VOLPI PER IL MIGLIOR ATTORE
Vincent Gallo per Essential Killing
COPPA VOLPI PER LA MIGLIORE ATTRICE
Ariane Labed per Attenberg
PERMIO MASTROIANNI ALL’ATTORE EMERGENTE
Mila Kunis per Black Swan
PREMIO OSELLA PER LA SCENEGGIATURA
Alex de la Iglesia per Balada Triste de Trompeta
PREMIO OSELLA PER IL MIGLIOR CONTRIBUTO TECNICO
Direzione della fotografia: Mikhail Krichman per Silent Souls
PREMIO DE LAURENTIIS OPERA PRIMA
Seren Yuce per Cogunluk
CONTROCAMPO ITALIANO
Aureliano Amadei per 20 Sigarette
CONTROCAMPO ITALIANO – MENZIONE SPECIALE
Vinicio Marchioni per 20 Sigarette
LEONE D’ORO ALLA CARRIERA
John Woo