Stanno per arrivare le agognate vacanze estive, si scaldano i motori, si caricano le auto e si parte per la tanto sognata meta estiva. Quest'anno più che mai gli italiani hanno deciso che il mezzo con cui si sposteranno maggiormente è l'autovettura. Ma sappiamo quali sono le regole fondamentali per assicurare a noi e a chi ci sta intorno un viaggio felice e sereno? Le regole base sono poche, ma molto importanti, sia che si viaggi da solo o che si "scorrazzi" in giro per l'Italia tutta la famiglia. La prima importante procedura da fare prima di mettersi in viaggio per svariati chilometri, è quella di dedicare all'auto un profondo tagliando di manutenzione. Controllare i liquidi, da quello di raffreddamento, al fluido per i freni, all’olio motore. Importante anche se molto sottovalutato è il liquido per lavare il parabrezza, vista l'enorme quantità di moscerini che andranno a spiaccicarsi sul parabrezza.

Altro tema fondamentale è il controllo degli pneumatici. Ripristinare la giusta pressione di gonfiaggio. I valori corretti si trovano nel libretto d’uso, ma spesso anche in un’etichetta sul montante della porta lato guida o dietro lo sportello del serbatoio. Il controllo si effettua a gomme fredde: quindi, macchina ferma da almeno mezz’ora, o con non più di un paio di chilometri percorsi. Ricordate che le gomme sgonfie si usurano prima e offrono meno aderenza. "Occhio" a non circolare con gli pneumatici usurati, il limite massimo 1,6 mm. Per un controllo fai-da-te, basta un euro: i tasselli devono superare la zona dorata. Visto il caldo che sta colpendo l'Italia in queste settimane, fondamentale sarà il corretto funzionamento dell'aria condizionata. Se avete l’impressione che il “clima” non raffreddi più come un tempo, non è detto che occorra spendere parecchio per rimetterlo in piena efficienza: potrebbe bastare una ricarica per riempire di nuovo l’impianto del gas refrigerante fuoriuscito negli anni attraverso possibili minuscole porosità.

Altro tema molto importante è come e dove mettere valige, biciclette, materassini e quant'altro in macchina. Bisogna stare molto attenti non solo per la propria salute e quella degli altri, ma anche per le multe, salatissime in cui potreste incappare. Lo prescrive il codice della strada: il carico va sistemato in modo sicuro, e il veicolo dev’essere stabile. Se le forze dell’ordine ritengono che sia fissato male, la multa è di 84 euro, oltre al taglio di tre punti-patente e al ritiro del “libretto”. Idem se il carico sporge davanti, oppure se esce dal profilo posteriore per più di tre decimi della lunghezza dell’auto, o se spunta di lato per più di 30 cm rispetto alle luci di posizione. Se, poi, il carico dovesse cadere sulla carreggiata e causare un incidente, il guidatore ne verrebbe ritenuto responsabile dal punto di vista civile e penale: possono essere guai seri con la giustizia, se il sinistro è grave. Le ultime raccomandazioni sono tutte per il guidatore. Prestare sempre la massima attenzione, allacciarsi e far allacciare a tutti le cinture di sicurezza, non mettersi mai al volante dopo aver fatto un'abbondante mangiata e bevuta, soprattutto nelle ore più calde della giornata e tenere sempre le luci di posizioni accese, anche di giorno. Buone vacanze a tutti.