Un'immagine del Castello Sforzesco di Milano, visto dal Parco Sempione

Il Castello Sforzesco di Milano, visto dal Parco Sempione. Tra giugno e luglio ha registrato un aumento di visitatori superiore al 66% rispetto allo stesso periodo del 2014 © Tamas Kolos-Lakatos

In attesa di conoscere i risultati di Expo 2015 – in programma fino al 31 ottobre – l’Esposizione universale sta già restituendo benefici, non solo in termini di immagine, ma anche economici. In base ai dati appena resi noti da ExpoinCittà, musei, teatri e spettacoli in programma nell’area metropolitana di Expo hanno registrato crescite a due cifre sia in termini di visite, che di ricavi. Tra giugno e luglio, rispetto allo stesso periodo del 2014, l’aumento medio dei ricavi è stato pari al 40%, senza contare il trend positivo dell’affitto delle camere tra privati.

EFFETTO EXPO MILANO 2015. In base ai dati raccolti dalla Siae sugli spettacoli dal vivo (concerti e teatro) nella provincia di Milano, la spesa al botteghino tra maggio e giugno 2015 è cresciuta del 43,51% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno ed è cresciuto anche il numero dei partecipanti (+28,9%).

MUSEI E OPERE D’ARTE. Anche l’offerta museale cittadina ha beneficiato dell’attenzione internazionale nei confronti di Milano: i Musei Civici hanno accolto nei mesi di maggio, giugno e luglio 317.500 visitatori, con un aumento del 31,85% rispetto allo stesso periodo del 2014. Tra questi, si segnala il grande successo dei Musei del Castello Sforzesco che hanno registrato, nei mesi di giugno e luglio, un’affluenza del 66,58% in più rispetto allo stesso periodo del 2014. Cresce anche il pubblico di Palazzo Reale con 150 mila visitatori nel solo periodo giugno-luglio. Tra le mostre più apprezzate, quella su Leonardo da Vinci che, tra aprile e luglio, ha totalizzato 230 mila ingressi.

Nel mese di luglio, cittadini e visitatori sono intervenuti numerosi agli appuntamenti in calendario di ExpoinCittà, facendo registrare cifre importanti: al Carroponte sono transitate circa 300 mila persone tra giugno e luglio, contro le 250 mila totali dello scorso anno. Panorama, l’installazione in piazza Gae Aulenti, ha contato oltre 70 mila visitatori dall’apertura; Estathé Market Soundha registrato più di 150 mila ingressi dalla sua inaugurazione; 13 mila persone hanno assistito alle performance di Villa Arconati; l’Hangar Bicocca ha totalizzato quasi 15 mila ingressi tra giugno e luglio; il Museo della Scienza e della Tecnica ha staccato oltre 100 mila ingressi da maggio; Arianteo ha ospitato circa 14 mila spettatori.

A proposito di ExpoinCittà: il progetto della Camera di Commercio e del Comune di Milano, nato per far incontrare l'offerta di eventi e iniziative con la domanda di fruitori, cittadini e turisti, lungo i sei mesi dell'Esposizione universale, ha superato la soglia delle 40 mila iniziativa, coinvolgendo oltre più di 5 milioni di persone.