Seychelles © Getty Images

Mete esotiche, city break in città dell’est Europa e viaggi avventurosi, magari nell’Africa Sub-Sahariana. Sono questi i trend di viaggio per il 2014 degli italiani, evidenziati nel corso della Borsa Italiana del turismo (Bit). Sì, perché i dati dello scorso anno parlano chiaro: i viaggiatori sono di meno – anche se il turismo, a livello mondiale, ha superato il miliardo di arrivi – ma hanno fatto più vacanze. A spingere gli italiani oltreconfine sono soprattutto le motivazioni legate alla vita di coppia: dalle lune di miele (dove spesso non si bada a spese) ai viaggi romantici, le mete per il 2014 saranno i Caraibi – tra le mete più trendy l’isola di Anguilla, sintesi di lusso e relax – le Seychelles (foto), le Isole Cook, la Malesia (con i suoi celebri resort di lusso) e il Borneo, dove la passione si mischia all’avventura. E proprio la voglia di avventura è un’altra motivazione a spingere gli italiani a viaggiare. Oltre ad Argentina e Messico, i siti naturalistici dell’Etiopia, i deserti del Botswana e le bellezze della Namibia saranno le mete preferite per i prossimi mesi.
Tra le tendenze dell’outgoing, infine, restano i classici weekend fuoriporta nelle principali città europee; cambiano, però, le mete: si guarda soprattutto a Est, Budapest (Ungheria) e Varazdin (Croazia) su tutte. E l’Italia? Resta la meta del cuore per eccellenza di molti stranieri, soprattutto dei mercati emergenti. A Firenze e la Toscana, Venezia e il Veneto, la Puglia, la Calabria e le Dolomiti, si aggiunge la Lombardia, che in vista dell’Expo, si prepara a essere catalizzatore e attrattore per i flussi turistici verso l’intero Paese.