© Getty Images

Il Festival di Cannes incorona con la Palma d'Oro La vie d’Adèle - Chapitre 1 & 2 di Abdellatif Kechiche. Assegnato il palmares della 66esima edizione della rassegna cinematografica che, purtroppo, non vede tra i premiati l'italiano La grande bellezza di Paolo Sorrentino. Il Gran Premio della Giuria è andato a Inside Llewyn Davis dei fratelli Coen, mentre ad aggiudicarsi il premio per la regia è stato Amat Escalante per il film Heli .
Premio della Giuria al giapponese Like Father, Like Son di Kore-eda Hirokazu; A Touch of Sin di Jia Zhangke ha vinto il riconoscimento per la migliore sceneggiatura. Tra gli attori hanno prevalso Berenice Bejo, miglior attrice per Le passe di Asghar Farhadi, e Bruce Dern, migliore attore per Nebraska di Alexander Payne. La Camera d'Or, premio alla migliore opera prima di tutte le sezioni del Festival, è andato a Ilo Ilo di Anthony Chen, presentato nella 'Quinzaine des realisateurs'. A vincere la sezione 'Un Certain Regard' è stato The Missing Picture di Rithy Panh. Niente da fare dunque per Miele di Valeria Golino che si è visto comunque assegnare la menzione speciale della Giuria Ecumenica a pari merito con Like Father, Like Son di Kore-eda Hirokazu.