Boeing presenta l’aereo ipersonico: collegherà Milano a New York in 2 ore

Era il 24 ottobre del 2003 quando il Concorde atterrò per quello che sarebbe stato il suo ultimo servizio passeggeri. Ora, a distanza di 15 anni, Boeing ha gettato le basi per un nuovo velivolo ipersonico, più sicuro e tre volte più veloce di quell’aereo capace di superare i 2 mila km/h. In occasione della recente conferenza aeronautica AIAA, Boeing ha presentato il concept di un aereo capace di volare a 30 mila metri da terra, di raggiungere la velocità Mach 5 (circa 6.174 km/h), collegando città come Londra e New York in una sola ora di volo.

L’aereo, ha sottolineato il costruttore Usa, potrà essere usato sia per scopi commerciali che militari ed è probabile che i primi aerei ipersonici possano essere utilizzati per la sicurezza nazionale. Ma tra 20-30 anni – questi i tempi di sviluppo per il velivolo – questo potrebbe diventare il mezzo di trasporto per i pendolari del 21esimo secolo, capaci di vivere nel Vecchio Continente e spostarsi in Asia od oltre l’Atlantico per lavoro (fuso orario permettendo). Il mondo e piccolo. E tra una generazione lo sarà ancora di più.