©GettyImages

Non ha deluso le aspettative, la terza edizione milanese della Vogue Fashion’s Night Out, la festa della shopping organizzata da Vogue a Milano, ha confermato la vocazione modaiola della città. Come previsto migliaia e migliaia sono stati gli amanti della moda, i patiti dello shopping, i turisti e i semplici curiosi cha hanno affollato (è proprio il caso di dirlo) i negozi e le strade della città meneghina. Una vera e propria festa a cielo aperto.

Tanti i volti noti del mondo della moda – Franca Sozzani su tutti – e le celebrities presenti. Da Hogan Kiera Chaplin, ospite di Karl Lagerfeld, a Laura Chiatti per Stuart Weitzman, fino all’acclamatissimo Riccarco Scamarcio per Paul&Shark. Assente giustificato il sindaco della città, Giuliano Pisapia, che ha preferito presenziare alla messa di addio del Cardinale Tettamanzi, curiosamente concomitante in Duomo.

Tra le iniziative più seguite, quella dello store Hermès (creato un set fotografico) ma anche quella di Antonio Marras, che nella boutique di Santo Spirito decorava dal vivo le t-shirt benefiche. Shopping bag benefiche da Moschino, così come da Ermenegildo Zegna e Henry Cottons. Insomma, soddisfatti tutti i gusti. Buoni i primi dati che iniziano ad arrivare sulle vendite; dagli oltre 650 negozi che hanno aderito all’iniziativa numeri molti positivi. Chi ha partecipato, fashion victim o meno, non ha resistito alla febbre da shopping. Anche i musei (vedi quello del Risorgimento e Palazzo Morando con «Watch&Click»), insolitamente aperti fino a tardi, hanno fatto boom d’ingressi, dimostrando come gli amanti della moda e dello shopping non disdegnino anche passatempi più “impegnati”.

Adesso la festa si sposta a Roma. Il 15 settembre la Vogue Fashion’s Night Out, approda, infatti, per la prima volta nella capitale.