Jane Reeve

Jane Reeve

La Camera nazionale della moda italiana avrà presto il primo amministratore delegato della sua storia. Si attende a minuti l’ufficializzazione della nomina, da parte dell’associazione che disciplina, coordina e promuove lo sviluppo della moda italiana, dell’inglese Jane Reeve a nuovo ceo. La Reeve, in Italia da due decenni e attualmente a capo della filiale italiana dell’agenzia di pubblicità JWT, affiancherebbe quindi il presidente Mario Boselli (e quindi i quattro vicepresidenti Patrizio Bertelli, Diego Della Valle, Angela Missoni ed Ermenegildo Zegna) alla guida di Cnmi.

A scegliere l’inglese la commissione costituita ad hoc lo scorso maggio e composta da Mario Boselli, Gildo Zegna, Patrizio Bertelli, Renzo Rosso e Stefano Sassi.

Se il valore e le competenze, se non pur non maturate nell’ambito della moda, della manager non si discutono, in molti si interrogano sul perché la scelta non sia caduta su un candidato italiano. A rispondere le parole del sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, alla chiusura della fashion week meneghina: «È questo il segnale che Milano è sempre più internazionale».