La homepage del sito e-commerce di Zara

È da oggi on line in sei Paesi - Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Portogallo e Spagna - il sito di e-commerce di Zara, il marchio ammiraglio di Indetex.
Assortimento del catalogo prodotti plurisettimanale e prezzi come per la vendita in store, da oggi la moda donna, uomo e bambino di Zara è a portata di click. Si sfoglia il catalogo, si riempie il carrello e, arrivati alla cassa virtuale, si paga decidendo la modalità di consegna. È possibile sia ritirare il prodotto in uno dei negozio Zara entro 3-5 giorni senza costi aggiuntivi, sia ricevere direttamente a casa, con pacco rigorosamente ecologico, quanto acquistato a 3,95 euro. E, se si ha fretta, la consegna rapida, entro 48 ore, costa 9,95 euro.
Ma quali sono le aspettative del gruppo Inditex che già vanta fatturati stimati nell’esercizio al gennaio 2011 di 12,6 miliardi di euro e di 13,9 per quello successivo? Una crescita dei ricavi di oltre il 4% per i primi quattro anni. Entro il 2011 l’e-commerce sarà aperto anche ai mercati di Usa, Giappone e Corea del Sud. In caso di successo l’iniziativa verrà allargata agli altri brand del gruppo, quello teen di Bershka e quello classico e formale di Massimo Dutti.
L’operazione, quindi, promette di rafforzare la leadership del gruppo che nel 2009 ha progettato circa 27 milioni di modelli, vendendo in tutto il mondo ben 768 milioni di pezzi tra abbigliamento e accessori.