La moda è pronta ad invadere Firenze. Dal 19 al 22 giugno il capoluogo toscano ospita infatti l’edizione numero 82 di Pitti Uomo, la kermesse tutta dedicata alla moda uomo. Oltre mille (1.053 per la precisione) i marchi presenti alla Fortezza da Basso, alla quale si aggiungeranno le 75 collezioni donna protagoniste di Pitti W alla Dogana. Prevista una grande affluenza di visitatori, buyer soprattutto. All’ultima edizione estiva di Pitti Uomo, su un totale di oltre 32.000 visitatori, sono stati 20.000 i compratori arrivati a Firenze, in rappresentanza di tutti i negozi e i department store più importanti del mondo. Risultati questi che tutti sperano di replicare, vista anche la grande importanza che l’export riveste per il comparto del tessile-moda (a fronte della contrazione del mercato interno). Fil rouge di Pitti Uomo 82 un tema che, insieme alla moda, è un vero e proprio inno all’italianità: il cibo. WonderFood Pitti è infatti il tema-guida dei saloni estivi di Pitti. Perché il cibo è, sempre più, sulla bocca di tutti, divenuto ormai un vero e proprio argomento del lifestyle contemporaneo. Pitti affronta il tema del cibo partendo dalla terra dove lo stesso cresce e viene prodotto e coinvolgendo per la prima volta gli espositori. Nel grande piazzale della Fortezza da Basso davanti al Padiglione Centrale, ma anche a Pitti W, in Dogana, verranno infatti allestiti orti incredibili ma veri – un progetto di Oliviero Baldini – vigilati da spaventapasseri-manichini vestiti con gli abiti realizzati appositamente da una selezione di brand internazionali presenti in fiera.

Guest Designer di Pitti Uomo 82 sarà la maison parigina Carven, che porterà in passerella le creazioni del suo designer Guillaume Henry.

Tante, come sempre, le anteprime e le novità che hanno scelto Pitti Uomo come battesimo. Eccone alcune:

  • » WP Lavori in Corso che festeggia i suoi 30 anni e presenta la prima collezione realizzata per l’iconico brand Baracuta, nuovo acquisto della sua scuderia;
  • » 7 For All Mankind ha scelto Pitti Uomo per presentare in anteprima la sua nuova collezione e il suo mondo;
  • » Ben Sherman presenta EC1, il lancio internazionale della nuova linea uomo all’interno di uno spazio speciale in Fortezza: la Cannoniera;
  • » G-Star presenta la RAW Denim Dome: una mostra-evento allestita negli spazi della Sala Ottagonale della Fortezza da Basso. Il marchio contemporaneo di denim, metterà in mostra alcuni esempi delle infinite possibilità artigianali della materia prima utilizzata nelle sue collezioni - il RAW denim;
  • » l’anteprima europea di Deus Ex Machina, marchio australiano di culto per bikers, riders e surfisti;
  • » il rientro a Pitti Uomo di Edun, brand eco-fashion creato da Ali Hewson, moglie di Bono Vox;
  • » l’importante anteprima europea di Scott James, brand statunitense che presenterà il suo sofisticato total look all'interno di uno spazio alle Costruzioni Lorenesi;
  • » il lancio esclusivo della nuova collezione di Dekker, all’interno di uno spazio autonomo, la Sala della Volta;
  • » il rientro di Siviglia, che partecipa a Pitti Uomo con il progetto di pantaloni e accessori Siviglia White, la linea cutting edge del marchio;
  • » la presentazione della prima linea di calzature da uomo Giuseppe Homme, firmata da Giuseppe Zanotti;
  • » il debutto in anteprima mondiale di Hancock, la collezione disegnata da Timothy Everest;
  • » il rientro di un marchio prestigioso come Pirelli PZero, con uno spazio importante in Fortezza;
  • » la presentazione della linea premium di calzature uomo firmate Cesare Paciotti;
  • » la celebrazione dei primi 5 anni di Orlebar Brown con il lancio di una speciale capsule in collaborazione con Getty Images.

Il ritorno della fiera virtuale Dopo il successo delle edizioni precedenti torna e-pitti.com, la fiera virtuale che, attraverso la riproposizione nell’on line della manifestazione fisica, amplia, prolunga e rendere ancora più efficace l’esperienza della rassegna reale. Grande novità di quest’anno la versione in giapponese.

IL NOSTRO SPECIALE PITTI UOMO 2012