Sembrava fatta. Il Gruppo Calzedonia, forte di una proposta da 70 milioni di euro e di un articolato piano per la salvaguardia occupazionale dei dipendenti, sembrava ormai pronto a chiudere l’acquisto de La Perla. Adesso una nuova offerta rimescola le carte. L’azienda bolognese della lingerie, in mano oggi al fondo americano JH Partners, ha comunicato di aver ricevuto un’offerta di affitto d’azienda, con successivo impegno all’acquisto, da parte della Sms Finance Sa di Silvio Scaglia (il fondatore di Fastweb). Un proposta «ulteriore e alternativa» rispetto a quella del gruppo presieduto da Sandro Veronesi, che indiscrezioni quantificano in 100 milioni di euro.

La nuova offerta, inviata per conoscenza anche al Tribunale di Bologna, ha congelato ogni decisione, rimandando il tutto alla gara competitiva fissata per martedì 4 giugno.