BusinessPeople

Innovare con coerenza

Innovare con coerenza Torna a Moda: siete d'accordo con Giorgio Armani?
Giovedì, 27 Ottobre 2016

Francesco Barberis Canonico, direttore creativo di Vitale Barberis Canonico

Un’eleganza che guarda al futuro. Un marchio made in Italy forte di tre secoli e mezzo di tradizione in cui heritage e innovazione convivono in nome di uno stile sobrio e di qualità. Appare in linea con le dichiarazioni di Armani, seppur con qualche apertura alla contemporaneità, anche il pensiero di Francesco Barberis Canonico, direttore creativo dello storico lanificio tricolore Vitale Barberis Canonico: nel suo stabilimento di Pratrivero, sulle Prealpi Biellesi, nascono i tessuti per i più celebri confezionisti e per la sartoria maschile, da A.Caraceni e Panico fino ai sarti di Savile Row.

«Per quanto riguarda l’abbigliamento classico maschile, tenderei a dividerlo in due sfere; la prima riguarda l’abito business, inteso come “uniforme mondiale” per politici, uomini d’affari, burocrati, banchieri, liberi professionisti. La seconda appartiene più al desiderio narcisistico maschile, dove la cultura, il gusto e la personalità vengono espressi attraverso scelte di tessuti, tagli degli abiti, accessori e colori. Talvolta questi due mondi s’incontrano».

"

BISOGNA INTERPRETARE LE TENDENZE,

MA SEMPRE IN EQUILIBRIO

TRA STORIA E NOVITÀ

"

In azienda spiegano che essere eleganti significa considerare con attenzione le nuove generazioni e interpretare le tendenze, sapendo gestire i cambiamenti con flessibilità e coerenza, ma sempre in un perfetto equilibrio tra rispetto del passato e spinta all’innovazione. Non è un caso che, nella nuova collezione, a farla da padrone è il mouliné, un filato ritorto a due capi, sapientemente lavorato in modo da conferire un look caldo e avvolgente in un peso relativamente contenuto.

POTREBBERO INTERESSARTI
Copyright © 2021 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media