BusinessPeople

Giocare con i tessuti

Giocare con i tessuti Torna a Moda: siete d'accordo con Giorgio Armani?
Giovedì, 27 Ottobre 2016

Guglielmo Miani, Ceo e presidente di Larusmiani

Come valuta le dichiarazioni di Armani?
Non posso che concordare con lo stilista, secondo una visione in sintonia con l’estetica e i valori del brand che rappresento. Per noi l’uomo contemporaneo di classe deve conoscere le regole e la materia, in senso letterale, i tessuti, per poter apprezzare un capo anziché un altro, per poter giocare e mischiare i vari pezzi, creando un gusto individuale.

Alcuni dettami di stile non rischiano di essere troppo rigidi?
Trovo sempre corretto adeguarsi a certe norme: se si va a una festa in cui è richiesto lo smoking, è giusto adeguarsi. Magari concedendosi un tocco di eccentricità e di personalità, ma rimanendo sempre nel rispetto delle persone che stanno intorno, oltre che di se stessi.

"

SI PUÒ INDOSSARE UN VESTITO

MOLTO ELEGANTE, MA ESSERE COMODI

ALLO STESSO TEMPO

GRAZIE A MATERIALI INEDITI

"

I tessuti più adatti alla vita d’ufficio?
Oggi, anche grazie al know how di Larusmiani che da molti anni dà vita a creazioni con fibre di ogni tipo, pregiatissime, per me l’obiettivo è trovare materiali che possano essere il più confortevoli possibile. Se ne possono creare tantissimi, che, al tempo stesso, risultano molto eleganti. Per esempio, nel caso dello smoking autunnale, abbiamo realizzato mix innovativi con la vicuña, che mio nonno fu il primo ad aver importato in Italia. Ci sono, poi, denim pregiati, lavorati per la prima volta con seta e cachemire.

Il moderno gentleman deve guardare al passato?
Può essere alla moda richiamandosi alla tradizione e reinterpretandola: ecco il fil rouge che lega tutte le nostre creazioni. Se dovessi spiegare il mio personale il concetto di eleganza, non avrei dubbi: direi che è sinonimo di understatement.

POTREBBERO INTERESSARTI
Copyright © 2021 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media