E’ partita sabato 24 settembre la seconda edizione di InterCharm dove le imprese di bellezza che si sono date appuntamento in Fieramilanocity per tre giorni all’insegna del business. Con oltre 330 espositori, 35 mila metri quadri e un Hair Theatre da mille posti, la manifestazione si riconferma uno degli incontri più interessanti per gli addetti ai lavori. Il tutto in una Milano già blindata dalla settimana della moda e che, secondo la Camera di Commercio, detiene il primato di imprese attive nel settore beauty con 7.521 attività che costituiscono il 30,4% del totale regionale e il 5,2% di quello nazionale. Il capoluogo lombardo si piazza in questo modo al secondo posto, dopo Roma e prima di Torino, nella classifica delle province italiane con il maggior numero di servizi per il benessere e la cura della persona. Con un indotto da un miliardo e mezzo, il settore “estetica-benessere” cresce del 2,9% rispetto allo scorso anno e il 70% delle ditte individuali del settore (oltre 3.400) ha per titolare una donna.