L’atelier Louis Vuitton di Fiesso d’Artico

Louis Vuitton è pronta a svelare i suoi segreti, quelli nascosti dietro le sue calzature. Come? Rendendo visitabile uno degli stabilimenti dove è sita la sua produzione in Italia, il centro di produzione mondiale delle sue calzature. Sabato 15 e domenica 16 giugno, in occasione dell’edizione 2013 de Les Journées Particulières, la nuova Manufacture de Souliers Louis Vuitton di Fiesso d’Artico apre le sue porte al pubblico. Situata sulle rive del Brenta fra Padova e Venezia, lo stabilimento di Fiesso d’Artico (riconosciuto in tutto il mondo come il “paese della scarpa”) propone un percorso tra arte e cultura, un omaggio alla storia locale, ricca di sette secoli di maestria artigiana e punteggiato da dimostrazioni di lavorazioni manuali e savoir faire sulle calzature maschili e femminili della maison, sulla cucitura a mano dei mocassini e delle scarpe classiche da uomo e sull’operazione di patina della calzatura.

L’atelier Louis Vuitton di Fiesso d’Artico riunisce attorno a un cortile centrale l’ufficio stile dove si creano gli esclusivi modelli per uomo e donna, i laboratori produttivi, il centro di formazione e una presigiosa galleria d’arte. L’edificio progettato da Jean-Marc Sandrolini e realizzato nel 2009 è stato interamente concepito per favorire il processo creativo e con un approccio green. Le facciate in cemento grezzo sono rivestite da una maglia di acciaio inossidabile che impedisce ai raggi del sole di raggiungere la superficie vetrata dell’edificio. I quattro laboratori della manifattura – donna elegante, mocassini, sneaker e uomo classico – hanno pavimenti in legno naturale e sono raccolti attorno ad un chiostro.Come negli altri laboratori della maison l’atelier è arricchito dalla presenza di opere contemporanee della collezione d’arte Louis Vuitton. L’ingresso della struttura di Fiesso d’Artico è decorato da una gigantesca scarpa all’interno della quale appare la Venere del Botticelli immaginata da Jean-Jacques Ory. Il chiostro ospita “L’Objet du Désir” una scultura di Nathalie Decoster e “Priscilla”, l’enorme scarpa di Joana Vasconcelos realizzata unendo 600 pentole.

L’atelier possiede un spazio espositivo con una biblioteca dedicata alla calzatura e alcuni modelli di calzature antiche provenienti da tutto il mondo e una galleria che riunisce una trentina di opere, fra le quali spiccano disegni di Andy Warhol o di Yayoi Kusama.

Manufacture de Souliers Louis Vuitton
Via Camillo Benso Conte di Cavour
Fiesso d’Artico – Venezia
Per prenotazioni visite:
www.lesjourneesparticulieres.it
Tel: 049 9804440