Uno store Zara, brand ammiraglio del gruppo Inditex

Prezzi stabili nonostante l’aumento dell’aliquota Iva. Lo ha annunciato Inditex, il colosso del fast shopping presente in Italia con le insegne Zara, ma anche con i marchi Pull & Bear, Massimo Dutti, Bershka, Stradivarius, Oysho, Zara Home e Uterque. L’intenzione del gruppo spagnolo è quello di assorbire il rincaro dell’1% di aliquota ordinaria dell’Iva prevista dalla manovra economica, mantenendo così inalterati i prezzi al consumo delle proprie collezioni in Italia. Una vera e propria politica di contenimento dei prezzi del colosso spagnolo guidato da Pablo Isla, che sarà resa effettiva in concomitanza con la promulgazione del disegno di legge.

Inditex, che ha chiuso il primo trimestre dell’anno con un fatturato di 2,96 miliardi di euro in aumento dell’11% e un utile netto di 332 milioni di euro in crescita del 10%, è presente in Italia con 304 negozi, distribuiti in oltre 50 città.