Ulrika Wikstrom, Brand Manager di Lancôme Italia

Il beauty è anticiclico, come il suo business. Non ha dubbi Ulrika Wikstrom, alla guida di uno dei marchi più importanti di L’Oréal Luxe Italia, divisione tricolore della multinazionale francese da quasi 23 miliardi di euro di fatturato. «La profumeria è ancora un luogo gioioso dove prendersi una sana pausa di svago. Ha un curioso effetto tirami su», dice con una felice sintesi la top manager cresciuta in L’Oréal a Parigi, poi a New York e da dieci anni in Italia. Insomma, anche la psicologia gioca un ruolo importante ed è una delle leve di marketing che l’industria della bellezza sa manovrare con talento. Al punto che in molti si sono chiesti se sia possibile applicare le regole valide per creme e rossetti anche in altri settori. Pare di sì. «Penso alle Smart rosa, oppure a Eataly capace di coinvolgere tutti i sensi, anche la vista, nella vendita del cibo, sono in molti ad aver riscoperto la magia del colore e il suo valore emozionale». E così, sempre per usare una efficace formula della manager svedese, la definizione di Lipstick index andrebbe corretta e ampliata in quella di Color index: il colore che batte la recessione. Perché emoziona e regala speranze. «Poi dietro a queste considerazioni c’è tutta la nostra storia, c’è la fiducia dei consumatori da conquistare sul campo e soprattutto c’è un intero mondo fatto di formule scientifiche, ricerca e innovazione. Siamo fra i pochi gruppi mondiali ad avere centri di proprietà e non laboratori esterni, e uno dei più grandi per numero di ricercatori, ben 4.009, specializzati in 30 discipline e provenienti da 60 diverse nazioni».Il gruppo L’Oréal, con 23 centri di ricerca e 16 di valutazione, nel 2013 ha investito in ricerca e innovazione 857 milioni di euro (+8,4% rispetto al 2012), il 3,7% del fatturato totale. Uno sforzo che sta alla base del successo della divisione L’Oréal Luxe, in crescita del 5,3% a quota 5,865 miliardi di euro. E che L’Oréal ha saputo trasformare nella formula del sorriso.

ARTICOLO PRINCIPALE - Gli assi della cosmesi