Cronografi A. Lange & Söhne e Montblanc: eleganza in mostra

Entrambi presentati al Salon International de la Haute Horlogerie, i due segnatempo protagonisti di questo articolo non sono accomunati solo dall’appartenenza alla categoria dei cronografi, ma anche dalla possibilità di ammirare il loro movimento all’opera tramite il fondello in vetro zaffiro. Il primo, firmato A. Lange & Söhne, vanta il record di primo cronografo meccanico al mondo con lancetta rattrappante in grado di misurare tempi addizionali e comparativi fino a dodici ore. Questo vuol dire che, per esempio, permette di misurare i tempi di due avversari di una gara (dalla Moto Gp al Tour de France), quelli di eventi che iniziano in successione, e addizionare i tempi di eventi che durano diverse ore. 

 Il secondo, proposto invece da Montblanc, omaggia nientemeno che l’inventore della categoria, ossia Nicolas Rieussec, che nel 1821 ideò il cronografo a inchiostro, il primo brevettato al mondo. Reinterpretazione di un modello proposto nel 2008, ne rielabora fortemente l’aspetto senza per questo dimenticarne le caratteristiche distintive. 

Triple Split / A.Lange & Söhne

Triple Split - A.Lange & Söhne

Con questa edizione limitata da 100 esemplari, la Manifattura infrange il record finora detenuto da un altro suo modello, il Double Split. Come funziona? A cronografo fermo la lancetta centrale dei secondi, quelle del contatore dei minuti e delle ore sono sovrapposte. Appena inizia la misurazione, partono simultaneamente, finché vengono separate dall’azionamento del pulsante. Le tre lancette brunite si fermano e rilevano il tempo intermedio, mentre quella dei secondi, i contatori dei minuti e delle ore continuano ad avanzare e rilevano il tempo totale. Premendo una seconda volta il pulsante del rattrapante, le tre lancette arrestate quelle cronografiche e riprendono insieme a misurare il tempo. Inoltre, premendo il pulsante inferiore, è possibile azzerare e riavviare immediatamente il cronografo, anche durante una misurazione in corso. Il quadrante grigio è coordinato alla cassa in oro bianco 18 carati e le tre lancette del rattrapante in acciaio brunito risaltano rispetto a quelle rodiate del cronografo.

Montblanc / Star Legacy Nicolas Rieussec Chronograph

Montblanc - Star Legacy Nicolas Rieussec Chronograph

Reinterpretazione del cronografo monopulsante Nicolas Rieussec, presenta il distintivo quadrante decentrato in bianco-argenté completamente rielaborato per garantire una maggiore visibilità e valorizzato da un’elegante lavorazione guilloché. Il cerchio delle ore e i dischi rotanti del cronografo sono stati bombati per ottenere un effetto tridimensionale, mentre i numeri arabi neri sono stati snelliti e circondati da un percorso minuti chemin de fer. Il calibro di manifattura MB R200 che lo anima, e garantisce una riserva di carica di 72 ore, si può ammirare attraverso il fondello in vetro zaffiro con i suoi componenti decorati a Côtes de Genève con bordi bisellati lucidi, rubini e viti azzurrate con finitura dorata. Rievocando gli orologi da taschino Minerva, presenta una nuova cassa arrotondata da 44,8 mm, finiture ricurve sui lati e anse scalinate lateralmente, oltre la caratteristica corona a cipolla ornata dall’emblema Montblanc. È impermeabile fino a 30 metri.