Bikkembergs tornerà a Pitti Immagine Uomo con una collezione di underwear, beachwear e sockswear

Dirk Bikkembergs passa in mani cinesi. Guangzhou Canudilo ha acquistato infatti il 51% del capitale di Levitas - la società costituita nel 2006 per gestire design, promozione e licenze del brand - Zeis Excelsa a Guangzhou Canudilo per circa 40 milioni di euro. L'operazione si concluderà a luglio e sarà il punto di arrivo di una partnership commerciale tra Guangzhou Canudilo e Bikkembergs iniziata sul mercato cinese con l'apertura di 20 punti vendita. Un Paese redditizio ma difficile da gestire da lontano: ecco perché si è concretizzata l'offerta dei cinesi come partner esclusivo per la distribuzione in Cina e comproprietari del marchio.

Zeis Excelsa, 110 milioni di euro di fatturato nel 2015, è socia della griffe fondata dallo stilista belga insieme a Sinv, proprietaria di una quota di minoranza. «Con Sinv resteremo soci paritari al 24,5%», Maurizio Pizzuti, presidente e a.d. di Zeis Excelsa, «mentre a Canudilo andrà il 51% della società».

PITTI IMMAGINE. Bikkembergs prepara intanto anche il ritorno al Pitti Immagine Uomo per presentare la prima collezione di underwear, beachwear e sockswear prodotta e distribuita da Perofil, grazie all'accordo siglato nel mese di gennaio 2015. Un grande podio logato Bikkembergs, che si eleverà da un campo di prato verde ad un’altezza di 2 metri nel cortile della Polveriera in Fortezz, ospiterà per tutta la durata dell'evento (16-19 giugno) ospiterà 11 sculture di corpi maschili che indosseranno i capi della nuova collezione.