© Hotel Der Oeschberghof

Rari in Italia, i simulatori per il golf sono già diffusi all’estero. in questa foto quello dell’hotel Öschberghof, in Germania

L’ultima novità arriva dal Piemonte. In un capannone di Alessandria, da poche settimane la sabbia ha preso il posto dei macchinari e, dove prima esisteva una ditta di forgiatura del ferro, ora sorgono campi di Beach Volley e Beach Tennis, con tanto di riscaldamento, spogliatoi e docce per vivere anche in inverno sport nati sulla spiaggia. Quella offerta dal Beach Volley Alessandria, appena inaugurato, non è certo una novità assoluta, ma aiuta a comprendere un fenomeno sempre più diffuso in Italia: quello degli sport indoor, attività nate all’aperto, ma praticabili anche al chiuso, soprattutto quando le condizioni meteo sono avverse. E così, dopo i rocciodromi, centri dove è possibile imparare a diventare perfetti scalatori o tenersi in forma in modo un po’ più originale della palestra, il mercato del fitness apre le porte anche agli sport più impensabili, come il golf: di fronte alla neve e alla poca luce dei mesi invernali, oltre 40 campi possono persino essere racchiusi in poche decine di metri quadrati, come accaduto a Ravenna dove, lo scorso settembre, il Mulligan Indoor Golf and Lounge ha inaugurato un impianto con simulatori virtuali e un green da 30 mq. E se gli skidome, le piste da sci indoor per l’estate in perfetto stile Dubai, per ora si fermano solo ai progetti su carta – sono stati ipotizzati impianti a Lurisa (Cn) e Selvino, nel bergamasco – già da qualche anno, al Bellavita, sempre ad Alessandria, è possibile infilare il costume da bagno, imbracciare la tavola da surf e domare le onde anche d’inverno, senza dover affrontare voli intercontinentali.