Lionel Messi e Josè Mourinho © Getty Images

Lionel Messi e Josè Mourinho, rispettivamente il calciatore e l’allenatore più pagati

Nessuna recessione nel mondo del pallone. Anzi, nell’olimpo del calcio, le ultime cifre parlano di stipendi in crescita. A decretarlo il dossier «I salari delle star» redatto, come di consueto da France Football. I primi tre calciatori in classifica (Lionel Messi, David Beckham e Cristiano Ronaldo) nel 2011 si sono portati a casa un totale di 93,7 milioni di euro, battendo il record del 2010 (93,4 milioni). Per il terzo anno consecutivo alla testa della classifica si colloca la pulce argentina che, tra stipendio, premi e sponsorship può contare su 33 milioni di euro di entrate all’anno. Seguono il galattico Beckham con 31,5 milioni e Cristiano Ronaldo a quota 29,2 milioni. La classifica 2010 Non solo, per la prima volta dalla creazione della classifica, nel 2011 sono ben cinque i giocatori le cui entrate annue hanno superato i 20 milioni di euro. Tra loro anche l’ex nerazzurro Samuel Eto’o, primo tra gli africani e quarto nella classifica generale, con 23,4 milioni di euro. Se il più ricco della serie A è Zlatan Ibrahimovic, undicesimo, con 14 milioni di euro; il primo italiano è Gianluigi Buffon, 19esimo con 11,7 milioni.

Si conferma numero uno degli allenatori Josè Mourinho. Lo stipendio dello Special One passa quest’anno da 13,5 a 14,8 milioni di euro. Guardiola, nonostante le vittorie dei Blaugrana, scende al terzo posto (9,5 milioni, 500mila in meno rispetto al 2011), scavalcato da Carlo Ancelotti che al Paris Saint-Germain somma lo stipendio di sei milioni netti con il buono uscita del Chelsea stimato a 7,2 milioni, per un totale 13,5 milioni di euro. Nel top 10, restano Fabio Capello (8,5 milioni) e RobertoMancini (5,9). Neanche una tra le panchine di Serie A nella top 20 degli allenatori.