Francesco Molinari

Ancora soddisfazioni per il golf italiano. Dopo la prima giornata è Francesco Molinari a comandare la classifica dell’HSBC di Shanghai, ultimo torneo stagionale della Wgc (Wordl Golf Championships).
Il torinese ha preso la testa della gara con una magia, un giro in 65 colpi, 7 sotto il par, frutto di quattro birdie consecutivi, dalla buca 3 alla 6, dopo aver girato alla boa della 18 – la sua nona buca, avendo iniziato dalla buca 10 – in 33 colpi.
Subito dietro Molinari, con un solo colpo di ritardo, l’inglese Lee Westwood, neo numero uno del mondo.
Seguono al terzo posto, con 67 colpi, Yuta Ikeda, Henrik Stenson e Seung-yul Noh. Sesto, con 68 colpi, l’ex leader del World Ranking, Tiger Woods.
Fra i più attesi, quelli che puntano, in caso di successo, a scalzare Westwood al primo posto del World Ranking, Phil Mickelson, (nono con 69) e il tedesco Martin Kaymer (35esimo in par). Fra i nomi noti più penalizzati nella prima giornata Grame McDowell, Rhys Davis e Charl Schwartzel.
Positiva la prestazione degli altri italiani in gara, soprattutto di Matteo Manassero; il diciassettenne, al suo esordio in un torneo del Wgc, ha chiuso la prima giornata in 23esima posizione con un giro in 71 colpi a -1, solo 35esimo, ma con buone possibilità di recupero, invece Edoardo Molinari.

La Wgc, nella quale si sfidano i primi 76 golfisti della classifica mondiale, prevede un montepremi totale di 7 milioni di dollari, di cui 1,2 milioni solo per il vincitore.