©GettyImages

Graeme McDowell e Rory McIlroy

Un giro chiuso in 68 colpi, 4 sotto il par del campo, permette oggi al duo nord-irlandese formato da Graeme McDowell e Rory McIlroy di agguantare l’Australia a quota 131 e quindi alla testa dell’Omega Mission Hills World Cup. Dopo lo strepitoso -11 di ieri, Richard Green e Brendan Jones hanno infatti chiuso oggi solo 2 colpi sotto il par del campo. È questo il verdetto della seconda giornata, giocata in modalità foursome sul par 72 del Mission Hills Resort, ad Hainan Island in Cina. Con 132 colpi totali (63,69) a un solo colpo dal quartetto di testa la Scozia (Stephen Gallacher e Martin Laird). Appaiati in quarta posizione (134) gli spagnoli Miguel Angel Jimenez e Alvaro Quiros, gli statunitensi Matt Kuchar e Gary Woodland e i neozelandesi Michael Hendry e Gareth Paddison. Risalgono la classifica i nostri Edoardo e Francesco Molinari. I due fratelli torinesi, dopo il -5 di ieri, hanno terminato oggi il loro giro in 69 colpi, 3 sotto il par del campo, per un punteggio totale di 136 che permette loro di salire in decima posizione (dalla 19esima).
Domani si gioca la terza giornata con la formula fourball.