Francesco Molinari © GettyImages

L’Open d’Italia di golf è cominciato con le migliori condizioni atmosferiche possibili, un bel sole e una temperatura perfetta per giocare su uno dei campi di golf più belli d’Italia. E’ la quarta volta che l’Open d’Italia si gioca al Royal Park I Roveri di Torino, un par 72 preparato al meglio per ospitare i campioni nelle quattro giornate di gioco. L’ultima vittoria di un golfista italiano è stata nel 2006, Francesco Molinari al Castello di Tolcinasco. Lo scorso anno il vincitore fu Robert Rock con lo score di 267 colpi, 21 sotto il par, davanti a Gary Boyd e Thorbjorn Olesen (268 colpi). Francesco Molinari e Matteo Manassero hanno terminato l’edizione 2011 in ottava posizione con 272 colpi.

Il BMW Italian Open 2012 presented by Cartasì vede al tee della prima giornata ben 26 giocatori italiani, tra loro 6 Amator, tutti i nomi più famosi e le promesse del nostro golf. E questo torneo è anche il ritorno alle gare di Edoardo Molinari dopo l’operazione al polso che l’ha tenuto lontano dai campi di golf. Vederlo giocare oggi è stato bello e sembra che sia in buona forma, ha giocato in 70 colpi, due sotto il par. Edoardo è partito dalla buca 10, sulle buche In ha giocato 34 colpi, un bogey e tre birdie, sulle buche Out il punteggio è stato di 36 colpi, due bogey e due birdie. Qualche problema per Edoardo sembra essere il colpo dal tee, ha preso 4 fairway su 14, ma ha recuperato con 12 green in regulation e 29 put sul giro.

Gli italiani in gara: Francesco Molinari, Edoardo Molinari, Matteo Manassero, Costantino Rocca, Lorenzo Gagli, Andrea Pavan, Federico Colombo, Emanuele Canonica, Joon Kim, Alessandro Grammatica, Cristiano Terragni, Stefano Soffietti, Lorenzo Magini, Domenico Geminiani, Marco Bernardini, Andrea Rota, Andrea Maestroni, Mattia Miloro, Benedetto Pastore, Gregory Molteni, Giulio Castagnara (AM), Renato Paratore (AM), Filippo Bergamaschi (AM), Lorenzo Scotto (AM), Francesco Laporta (AM), Giorgio De Filippi (AM).

Dopo le prime diciotto buche al comando del BMW Italian Open 2012 presented by Cartasì c’è lo svedese Joel Sjoholm con lo score di 64 colpi, otto sotto il par, in seconda posizione con il punteggio di 65 colpi c’è l’inglese Lee Slattery, segue poi un nutrito gruppo di giocatori con il punteggio di 66 colpi: Richard McEvoy, Gath Mulroy, Keith Horne, Richard Bland, Victor Dubuisson, Gareth Maybin e David Howell.

Francesco Molinari è il primo degli italiani in classifica con il 20° posto, 68 colpi il suo punteggio, quattro sotto il par, 32 sulle buche Out e 36 sulle In, tre bogey e sette birdie. Il rendimento di Francesco Molinari è stato di 9 fairway su 14 e 28 put.

Con il punteggio di 69 colpi ci sono Matteo Manassero, Lorenzo Gagli e l’Amator Giorgio De Filippi. Matteo Manassero ha giocato oggi un bogey e quattro birdie, 10 fairway su 14 e 31 put. Lorenzo Gagli ha marcato un doppio bogey, un bogey e sei birdie. De Filippi, classe 1990, ha giocato due bogey e cinque birdie.

Score di 70 colpi per Edoardo Molinari, Joon Kim, Andrea Pavan e Alessandro Grammatica.

I punteggi dei giocatori che sono scesi in campo nel pomeriggio sono stati più alti di quelli del mattino a causa dei green che erano meno lisci e perfetti per il passaggio di molti giocatori e per un leggero aumento del vento che ha inciso sulle traiettorie delle palle.

Giocatore Classifica Score vs par
Francesco Molinari 20° 68 -4
Matteo Manassero 32° 69 -3
Lorenzo Gagli 32° 69 -3
Giorgio De Filippi (AM) 32° 69 -3
Edoardo Molinari 47° 70 -2
Andrea Pavan 47° 70 -2
Joon Kim 47° 70 -2
Alessandro Grammatica 47° 70 -2
Gregory Molteni 80° 71 -1
Cristiano Terragni 100° 72 0
Federico Colombo 115° 73 1
Stefano Soffietti 115° 73 1
Lorenzo Magini 115° 73 1
Giulio Castagnara (AM) 115° 73 1
Renato Paratore (AM) 115° 73 1
Filippo Bergamaschi (AM) 115° 73 1
Emanuele Canonica 132° 74 2
Marco Bernardini 132° 74 2
Andrea Rota 132° 74 2
Andrea Maestroni 138° 75 3
Domenico Geminiani 144° 76 4
Costantino Rocca 151° 77 5
Mattia Miloro 152° 78 6
Benedetto Pastore 152° 78 6
Lorenzo Scotto (AM) 152° 78 6
Francesco Laporta (AM) 155° 80 8