La Nazionale di calcio italiana ha un nuovo “luxury partner”: sarà Ermanno Scervino a vestire i nostri calciatori, realizzandone le divise fino al 2018.

L’ACCORDO. L’accordo siglato tra la Casa fiorentina e la Figc prevede la fornitura delle divise per la squadra nazionale già a partire dagli Europei 2016; saranno a marchio Scervino anche quelle che i calciatori vestiranno ai prossimi Mondiali di calcio, previsti nel 2018 in Russia. Entrambe le parti esprimono soddisfazione per l’accordo: la Federazione Italiana Gioco Calcio rivendica la scelta di un marchio italiano come quello di Scervino, che coniuga linee innovative a una identità Made in Italy che rispetta lo spirito Azzurro.

MODA E SPORT. Dall’altra parte, l’imprenditore Toni Scervino, che dirige la Ermanno Scervino insieme allo stilista Ermanno Daelli, si dichiara «onorato» per la scelta, dato il valore di italianità che la Nazionale di calcio rappresenta nel mondo. La Maison, nata a Firenze nel 2000, proprietaria di 50 boutique monobrand nel mondo e famosa per il suo pret à porter di lusso, non è nuova alle collaborazioni con il mondo dello sport: era suo, infatti, il design delle divise indossate dalle nazionali russa alle Olimpiadi invernali Torino 2006 e quelle dell'Azerbaijan a Londra 2012 e Baku 2015.