Il ct uscente Jacques Brunel con capitan Sergio Parisse

Con il collegamento live Francia-Italia, parte domani, sabato 6 febbraio, l’Rbs 6 Nazioni su DMax (Dtt 52). Il canale Discovery ha previsto una copertura multipiattaforma: i 15 match saranno trasmessi in esclusiva e in chiaro su DMax e in live streaming su DPlay (sul canale ad hoc D-Rugby), mentre i cinque match degli azzurri verranno proposti in simulcast suDeejayTv. Volto d'eccezione l'ex azzurro Mauro Bergamasco, che ha dato addio al rubgy giocato dopo gli ultimi mondiali e fa il suo esordio da opinionista. Sul sito dmax.it sarà inoltre disponibile uno spazio dedicato a contenuti esclusivi, highlights, classifiche e fotogallery, senza dimenticare il livetwitting (#6nazioni). Per l’evento è stata ideata una campagna di comunicazione integrata dal claim “Il grande rugby è nell’aria”.

In più, è stata lanciata una originale call to action, #spostiamosanvalentino, una petizione aperta su Change.org che chiede di spostare i festeggiamenti di San Valentino dal 14 al 10 febbraio, per potersi godere Italia-Inghilterra, primo match del torneo giocato in casa, che si disputerà proprio il 14 febbraio. È prevista infine una presenza “sul campo”: durante le partite azzurre, le clubhouse di Roma, Padova, Parma e L’Aquila si trasformano in DMax Clubhouse, per coinvolgere i tifosi in attività in stile DMax, sotto la supervisione dell’inviato speciale Paolo Wilhelm. Alle clubhouse è connesso il concorso online che trasformerà uno spettatore in una “DMax Clubhouse” per l l’ultima tappa, Galles-Italia, del 19 marzo): il vincitore ospiterà Chef Rubio per il collegamento in diretta con lo studio di Rugby Social Club per commentare il match.