Come avevamo già anticipato è arrivato, finalmente, a Milano lo scooter sharing. I "mezzi" sono 150 Piaggio MP3, scooter a tre ruote dotati di ABS per affrontare in scioltezza le insidie che porta il traffico milanese. Si tratta di modelli creati ad doc, progettati esclusivamente per il noleggio e caratterizzati da una velocità massima limitata a 90 km/h e dalla telecamera anteriore e posteriore Octocam. Incluso nel prezzo e nella dotazione ci sono anche due caschi jet, taglia M ed XL. All'interno del bauletto o del vano sottosella sono collocati anche i sottocaschi, usa e getta ovviamente, in modo da garantire un utilizzo più sicuro sotto l'aspetto puramente igienico. Per chi fosse particolarmente attento a questo genere di cose, in commercio esistono degli spray igienizzanti tascabili, che è buona norma utilizzare in aggiunta al sottocasco.

Tornando al servizio, gli MP3 saranno utilizzabile con la semplice patente B e un’età minima di 21 anni. Per noleggiare lo scooter basterà la classica registrazione al sito o tramite applicazione, che necessiterà di un update dei dati per chi utilizza già la versione per auto. Prenotato lo scooter si avranno a disposizione 15 minuti per raggiungere la sua postazione senza spese. In realtà sono 90 i minuti di tempo per la prenotazione ma oltre ai 15 si pagherà una tariffa di 10 centesimi al minuto. Il costo d’utilizzo è invece di 0.35 € al minuto (soste incluse) e la tariffazione partirà da quando cliccheremo il tasto di sblocco sull’applicazione, seguito dall’inserimento del solito pin. La chiave è nel sottosella insieme a caschi e sottocaschi: terminato il noleggio bisogna parcheggiare in una piazzola o presso i punti di raccolta Eni. Il tutto si concluderà chiudendo la sessione di utilizzo.