L'edizione 2014 della Giulietta

Sarà affollato lo stand Alfa Romeo al Salone di Francoforte, al via dal 12 settembre, e ricco soprattutto di anteprime che verranno lanciate a breve sule strade. Occhi puntati quindi sul restyling della nuova Giulietta e della MiTo (la nuova edizione lanciata recentemente in Europa) ma anche sulla supercar compatta che rappresenta la sportività per il marchio Alfa Romeo, ovvero la 4C.
L'edizione 2014 della Giulietta, che nei principali mercati europei sarà disponibile già da ottobre 2013, si distingue per una nuova griglia della mascherina, per la cornice cromata dei fari fendinebbia, per gli inediti cerchi ruota in lega leggera da 16, 17 e 18 pollici (a seconda delle versioni e degli allestimenti) e per i nuovi colori (in catalogo sono presenti di tre tinte inedite: Perla Moonlight, Blu Anodizzato e Bronzo).
Look diverso anche per l'abitacolo, più raffinato e migliorato a livello qualitativo: sono nuovi il volante, i pannelli delle porte, le maniglie, i rivestimenti, i sedili, i portaoggetti e il bagagliaio (ridisegnato per aumentarne la funzionalità). Nuovo anche il nuovo sistema d'infotainment Uconnect con display touchscreen da 5 pollici o da 6,5 nella versione Radionav. Chi sceglierà la Giulietta MY 2014 potrà anche optare per il nuovo motore 2.0 JTDM 2 150 Cv con Multijet di terza generazione che permette di ottimizzare la combustione motore in tutte le condizioni di funzionamento, garantendo al contempo riduzione di consumi e rumorosità.
Cresce la gamma di propulsori anche della MiTo MY 2014 grazie a due turbodiesel – 1.3 JTDM da 85 Cv (aggiornato in E5+) e il 1.6 JTDM da 120 Cv – e cinque a benzina, tra cui il nuovissimo 0.9 Turbo TwinAir da 105 Cv. Aggiornate anche le plance e gli allestimenti della nuova MiTo, che danno all’ambiente interno l’impressione di maggiormente ricercatezza.
Sintesi tra passato e futuro del marchio Alfa Romeo è poi la nuova 4C, coupé a due posti che impiega tecnologie e materiali derivati dalla 8C Competizione – trazione posteriore, carbonio e alluminio – e tecnologie proprie di modelli della casa ma evolute per esaltarne al massimo la sportività: a cominciare dal nuovo 1750 Turbo Benzina con iniezione diretta e basamento in alluminio, il sofisticato cambio automatico a doppia frizione a secco “Alfa TCT” e il selettore Alfa D.N.A. con l’inedita modalità Race. Dopo il Salone di Francoforte, nei principali mercati mondiali saranno però disponibili soli 3.500 esemplari all’anno di questa 4C, di cui 1.000 in Europa.